rotate-mobile
Attualità

"Notifiche per multe già pagate: situazione intollerabile a Brindisi"

Adoc: "A quanto pare non risultano negli atti della pubblica amministrazione, così si rischia di esporre gli interessati a ulteriori oneri costringendoli ad azioni legali e la stessa Amministrazione a gravosi contenziosi"

BRINDISI - Notifiche ai cittadini per multe già pagate, l'Adoc (Associazione difesa e orientamento consumatori) di Brindisi scende in campo. Scrivono in una nota: "Prosegue l'atteggiamento vessatorio da parte dell'Amministrazione comunale di Brindisi nei confronti dei cittadini - contribuenti. A confermarlo le decine di notifiche, recapitate a casa dei brindisini, nonostante multe già  pagate ma che a quanto pare non risultano negli atti della pubblica amministrazione".

Per Adoci si tratta di "una situazione intollerabile in quanto, alle disfunzioni della macchina amministrativa seguono, inevitabilmente, disagi costringendo i malcapitati ad onerose perdite di tempo per dimostrare l'avvenuto pagamento delle sanzioni per violazione del codice della strada. Ma non basta, l'atteggiamento irrispettoso e di mancata tutela dei cittadini ha un seguito anche quando acquisita la documentazione attestante il pagamento non viene protocollata ai fini dell'attestazione dell'avvio del procedimento  di accertamento".

Concludono da Adoc: "Quanto sopra con il rischio di esporre gli interessati a ulteriori oneri costringendo ad azioni anche legali e la stessa Amministrazione a gravosi contenziosi. Più volte abbiamo auspicato più efficienza e trasparenza nella gestione della riscossione ma soprattutto procedure più snelle e meno disagiate per i cittadini. A distanza di anni siamo sempre punto e a capo".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Notifiche per multe già pagate: situazione intollerabile a Brindisi"

BrindisiReport è in caricamento