rotate-mobile
Lunedì, 17 Gennaio 2022
Attualità Ceglie Messapica

Disabilità. Nuove tecnologie per riabilitazione robotica e a distanza al San Raffaele

Francesco Galasso, direttore sanitario del presidio: "Tali strumenti concorrano in maniera rilevante alla realizzazione del progetto riabilitativo del paziente"

CEGLIE MESSAPICA - Si celebra oggi la giornata internazionale delle persone con disabilità, istituita ufficialmente dalle Nazioni Unite nel 1992. L’attenzione del mondo è puntata su quanto ancora c’è da fare, in particolare in termini di diritti e qualità della vita.  Questione, quest’ultima che da sempre è parte della mission del presidio ospedaliero riabilitativo di alta specialità Fondazione San Raffaele di Ceglie Messapica dell’Asl Brindisi1.

“Da oltre 20 anni, la struttura è attiva e si occupa dell’assistenza e del recupero funzionale di pazienti affetti da gravi forme di disabilità conseguenti a patologie neurodegenerative, gravi cerebrolesioni acquisite o politraumi – afferma Francesco Galasso, direttore sanitario del presidio ospedaliero Fondazione San Raffaele di Ceglie Messapica – un impegno costante che tiene conto dell’importanza di investire in tecnologia e innovazione. Stiamo lavorando attualmente all’implementazione di progettualità relative alla teleriabilitazione e alle applicazioni robotiche per l’assistenza, nella convinzione che tali strumenti concorrano in maniera rilevante alla realizzazione del progetto riabilitativo del paziente, finalizzato al maggior recupero funzionale e alla ripresa della massima autotomia”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Disabilità. Nuove tecnologie per riabilitazione robotica e a distanza al San Raffaele

BrindisiReport è in caricamento