Attualità

Brindisi, nuovo limite di velocità: il centro storico diventa "zona 30"

Misura adottata dal Comune di Brindisi senza limiti dei tempo per incentivare l'uso di bici e monopattini e tutelare i pedoni

BRINDISI – Il centro storico di Brindisi diventerà “zona 30”. Questo (30 chilometri orari) il limite massimo di velocità fissato dall’amministrazione comunale tramite un’ordinanza firmata dal dirigente del settore Lavori e opere pubbliche, Fabio Lacinio, nelle seguenti vie:  Via Dè Carpentieri, Via Bastioni San Giorgio, Via Bastioni Carlo V°, Via Bastioni San Giacomo, Via del Mare, Piazza Vittorio Emanuele II, Viale Regina Margherita, Piazza San Teodoro D’Amasea, Piazzale Lenio Flacco, Largo Sciabiche, Via Scarano, Via Sant’Aloy, Via dei Mille, Via della Libertà. Il provvedimento entrerà in vigore il giorno della posa in opera della relativa segnaletica.

La "zona 30" era già stata istituita la scorsa estate, per periodi limitati. Adesso, a seguito di serie di incontri fra il settore Opere Pubbliche e Trasporti e l’amministrazione comunale, viene riproposto senza limite di tempo, con l’obiettivo di incentivare una mobilità sostenibile, in particolare nel centro storico della città. Il Comune intende infatti favorire l’impiego di veicoli a basso impatto ambientale, agevolando così la mobilità di biciclette, biciclette elettriche e monopattini, “i quali risultano più idonei – si legge nell’ordinanza - a garantire il necessario distanziamento tra le persone soprattutto in questa emergenza epidemiologica Covid-19”. Tutto ciò migliorerà inoltre la sicurezza delle circolazione, soprattutto di pedoni e altri utenti della strada.

 Alla partecipata Brindisi Multiservizi è stato affidato il compito di realizzare l’impianto di segnaletica che dovrà essere conforme al Codice della Strada e mantenuto sempre in perfette condizioni di funzionalità. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Brindisi, nuovo limite di velocità: il centro storico diventa "zona 30"

BrindisiReport è in caricamento