rotate-mobile
Attualità Sant'Angelo / Viale Aldo Moro

Pista ciclabile, ripartono i lavori: divieto di sosta fino al 30 giugno

Ordinanza del Comune di Brindisi in vista del riavvio del cantiere, a partire da lunedì 10 giugno

BRINDISI – Ripartono i lavori per il completamento della pista ciclabile in viale Aldo Moro – via Palmiro Togliatti. Gli operai della ditta Semes di Carovigno hanno già preso possesso del cantiere nei giorni scorsi. Da lunedì prossimo (10 giugno) fino al 30 giugno, vigerà il divieto di sosta sui tratti del rettilineo che saranno interessati dai lavori, con rimozione dei veicoli. 

Lo dispone un’ordinanza a firma del dirigente del settore Lavori pubblici del Comune di Brindisi, Fabio Lacinio. Il provvedimento è dettato “dalla necessità di contemperare l’esigenza della ditta appaltatrice con quella della collettività veicolare, stante anche la rilevanza stradale di Viale A. Moro e Palmiro Togliatti e, quindi, di conseguenza è indispensabile circoscrivere la sosta dei tratti stradali interessati dai lavori in questione per effettive necessità tecniche di cantiere”. 

L’appalto è stato affidato di recente alla ditta di Carovigno, al culmine di una procedura di aggiudicazione intrapresa dopo lestromissione della precedente ditta appaltatrice, per inadempienze contrattuali. I lavori sono partiti nell’autunno del 2022, sotto l’amministrazione guidata dal sindaco Rossi. Ma ritardi e intoppi di vario tipo hanno afflitto fin da subito il cantiere, mandando a monte il cronoprogramma.

Il progetto ha ottenuto un finanziamento da 450mila euro tramite fondi per Pnrr, integrato con un con un finanziamento da 150mila euro a carico del Comune di Brindisi, per un totale di 600mila euro. Il tracciato dovrà arrivare fino ai corsi cittadini. I cordoli che delimitano il percorso, lungo i due lati dello spartitraffico di viale Aldo Moro – viale P. Togliatti, sono stati completati dalla ditta uscente. Ora bisogna ultimare la pista.

Il cantiere, nei giorni scorsi, è stato al centro di un sopralluogo della commissione Ambiente presieduta dal consigliere comunale Roberto Quarta, che ha lanciato un monito sul rischio di veder svanire il finanziamento ministeriale, in caso di ulteriori ritardi. Adesso la “dead line” sembra fissata al 30 giugno. 

Rimani aggiornato sulle notizie dalla tua provincia iscrivendoti al nostro canale whatsapp: clicca qui

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pista ciclabile, ripartono i lavori: divieto di sosta fino al 30 giugno

BrindisiReport è in caricamento