Lunedì, 18 Ottobre 2021
Attualità

Oss, Cgil: "Non basta chiamarli eroi ma occorrono risposte chiare e consequenziali"

La Cgil interviene (per la seconda volta) sulla proroga di tutto il personale precario Oss attualmente coinvolto nella gestione della emergenza sanitaria

BRINDISI – La Cgil interviene (per la seconda volta) sulla proroga di tutto il personale precario Oss attualmente coinvolto nella gestione della emergenza sanitaria Covid-19 della Asl brindisina, al 31 gennaio 2021 e non al 31 luglio 2020 come previsto dalla Asl .

“Chi sta rischiando la vita, per assistere i pazienti a “mani nude” per mancanza di adeguati Dpi, non basta chiamarli eroi ma occorrono risposte chiare e consequenziali, ciò che si proclama occorre poi declinarlo con i fatti”. Si legge in una nota a firma di Pancrazio Tedesco Segretario Generale FP Cgil Brindisi

La posizione della Cgil

In questo particolare momento storico è necessario mantenere altissimo il livello di presenza del personale coinvolto nell’emergenza anche per dare continuità organizzativa. La platea del personale previsto da assumere dal predetto concorso pubblico è insufficiente rispetto ai reali fabbisogni necessari a garantire i Livelli Essenziali di Assistenza.

Gli Operatori socio sanitari attualmente in servizio non sono numerosi, e tale numero, tra l’altro, tenderà a diminuire in quanto molti di loro sono in posizione utile in graduatoria, del più volte richiamato concorso, per essere assunti a tempo indeterminato.

Ogni giorno, a causa della continua carenza/assenza di un numero adeguato di Dpi, che tra l’altro abbiamo già denunciato agli organi preposti (prefetto, sindaci, commissario straordinario dell’emergenza Covid-19 dr Arcuri) ci sono operatori contagiati, pertanto messi in quarantena forzata.

Infine, al di là del merito della problematica di cui trattasi, vorremmo anche porre la questione da un punto di vista etico: si possono licenziare i lavoratori che in questi giorni mettono a repentaglio la propria incolumità con generosità estrema per salvare vite umane, lavorando in condizioni estreme e gestendo scenari apocalittici? Noi della Fp Cgil non lasceremo che questo accada.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Oss, Cgil: "Non basta chiamarli eroi ma occorrono risposte chiare e consequenziali"

BrindisiReport è in caricamento