Ostuni, multe per chi non ha imbiancato i prospetti del centro storico

Disposti i controlli: sanzione amministrativa pecuniaria che va da 50 a 500 euro

OSTUNI - Disposti i controlli per chi non ha ottemperato all’ordinanza sull’imbiancatura dei prospetti del centro storico di Ostuni. A seguito della scadenza prevista dall’ordinanza sindacale n.95 (19 luglio) che obbliga  i proprietari delle abitazioni nel centro storico a ridipingere a calce le pareti esterne, l’amministrazione comunale ha disposto una stretta sui controlli relativi al rispetto dell’obbligo. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ai cittadini che non hanno rispettato l’obbligo di imbiancare esternamente le proprie abitazioni sarà applicata una sanzione amministrativa pecuniaria che va da 50 a 500 euro e, in casi estremi, i lavori saranno realizzati dal Comune con il successivo recupero delle spese effettuate a carico del proprietario inadempiente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Focolaio Polignano, salgono a 168 i positivi: 5 sono a Villa Castelli e 2 ad Ostuni

  • Truffe ai danni di anziani: blitz all'alba, arrestate sei persone

  • Lecce, shopping nel centro commerciale senza pagare: arrestata una brindisina

  • Chiedono i documenti: poliziotti aggrediti con calci e pugni in stazione

  • Vandali scatenati: appiccati tre incendi nella scuola materna

  • In auto con 18 chili di cocaina: sequestro da due milioni nel Brindisino

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BrindisiReport è in caricamento