"Mundus Vini": l'azienda “Otri del Salento” trionfa con il vino "Oltre"

Gran medaglia d’oro alla prestigiosa manifestazione internazionale con una bottiglia di Salice Salentino Riserva

SAN PANCRAZIO SALENTINO – Ancora un prestigioso riconoscimento per “Otri del Salento”. L’azienda vinicola con sede a San Pancrazio Salentino ha trionfato al Mundus Vini Spring Tasting 2019, l’edizione primaverile di una delle più note competizioni enologiche internazionali, conquistando con “Oltre”, un Salice Salentino riserva, il titolo di “Best of show”.

Per dare un’idea dell’importanza del risultato, basti pensare che alla kermesse hanno partecipato centinaia di aziende da tutto il mondo, di cui nove italiane. La Otri del Salento, unica a rappresentare la Puglia, ha portato a casa una delle 37 gran medaglie d’oro assegnate da circa 260 esperti vinicoli di 50 paesi diversi, che sono riusciti a degustare e valutare con occhio critico 7.200 vini di 156 aree di coltivazione sparse nel globo.

Oltre è un vino  ottenuto da uve ben mature di Negroamaro e Malvasia Nera provenienti da vigneti coltivati nella zona Dop Salice Salentino, maturato in piccole botti di rovere. Il Salice Salentino riserva presenta un colore granato e aromi di grande intensità con sentori di mora e note dolci di cacao e vaniglia. In bocca è equilibrato, ricco in corpo e struttura. Consigliato con gli arrosti, carni rosse e cacciagione. Servire a una temperatura di 18° centigradi.

Grossa soddisfazione, dunque, per Ivan Conte, Giuseppe Sanasi e Tonino Manieri, soci dell’azienda vinicola che nel settembre 2018, con il primitivo “Armonia”, ha conquistato anche l’Asia Gold, uno dei riconoscimenti più ambiti messi in palio in occasione della competizione enologica “Asia Wine Trophy”, organizzata dal Dwm (Deutsche Wein Marketing). Sia “Armomia” che “Oltre” sono creazioni dell’enologo di fiducia Vito Oddo.  

Ma i riconoscimenti non finiscono per le Otri del Salento, perché l’azienda salentina il prossimo 17 giugno, presso l’hotel Principe di Savoia di Milano, sarà fra le protagoniste della quinta edizione del “Premio eccellenze”, evento condotto da Anthony Peth e Simona Ventura che premierà 10 eccellenze nazionali (10 aziende e cinque vip). 

La stessa azienda ha brevettato un paio di anni fa la “bottiglia impilabile all’infinito Trywine”: una mini bottiglia di vetro con capacità di 25 centilitri, per un peso (solo vetro) pari a 400 grammi. Messe a incastro l’una sull’altra, tre bottiglie impilabili danno vita a un’unica bottiglia con tre diverse tipologie di vino. Ma in realtà le bottiglie possono essere impilate all’infinito: l’ideale per evitare gli sprechi in enoteche, bar e ristoranti. 

“Siamo orgogliosi - dichiara a BrindisiReport il socio Ivan Conte – di rappresentare il nostro territorio nel mondo. Otri del Salento ha un profondo legame con i valori e le tradizioni del Salento. E’ con questo spirito che abbiamo dato vita all’azienda e continueremo ad esportare i nostri vini in giro per il mondo”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Donna muore al Pronto soccorso: negativo il test del coronavirus

  • Virus, paziente in valutazione al Perrino. Treno bloccato a Lecce

  • Virus, declassato caso sospetto, ma resta l'isolamento. Un altro oggi

  • Detenuto ai domiciliari ingerisce acido: morto dopo dieci giorni di agonia

  • Lite con l'inquilino: proprietario fa un buco, entra e mura la porta

  • Coronavirus: "Pugliesi di rientro dal Nord contattino le autorità sanitarie"

Torna su
BrindisiReport è in caricamento