rotate-mobile
Giovedì, 23 Maggio 2024
Attualità

Pace e cooperazione internazionale, a Brindisi l'incontro con interlocutori esteri

L'evento “Dialoghi sulla democrazia sovranazionale” è organizzato dall’Università del Salento. La "due giorni" si avvarrà di un ricco elenco di partecipanti e di partner internazionali pubblici e privati, provenienti persino dalla Russia

BRINDISI - Si terrà nella città capoluogo di provincia, i prossimi 18 e 19 maggio, la quinta edizione dell’evento “Dialoghi sulla democrazia sovranazionale” organizzato dall’Università del Salento. La due giorni si svolgerà nel salone di rappresentanza del palazzo di via De Leo.

Il presidente della Provincia di Brindisi, Toni Matarrelli, ha affermato di essere lieto nell'ospitare un evento di prestigio che riunisce studiosi di ogni estrazione, funzionari internazionali, esponenti della società civile e pensatori innovativi provenienti da tutto il mondo per discutere le sfide più significative che l'umanità sta affrontando. 

I dialoghi sulla democrazia sovranazionale, inaugurati nel 2018, sono divenuti un punto di riferimento per la rete di studiosi e di organizzazioni della società civile che vogliono dialogare non sui problemi, ma sulle soluzioni.

L'evento è l'unico al mondo in cui si discute di democrazia e di global governance, più in generale di partecipazione e cittadinanza attiva oltre i confini. 

Ciò che rende particolarmente interessante l'edizione 2023 è il ricco elenco di partecipanti e di partner internazionali pubblici e privati, come le basi Ungsc, Unhrd, la Fondazione Robert Triffin International, il movimento Atlas, Democracy Without Borders, The Streit Council for a Union of Democracies e molti altri.

La presenza a Brindisi di un evento così importante dell’Università del Salento ne conferma l’intenzione di farne un hub internazionale in cui concentrare le attività legate ai temi della pace e della cooperazione internazionale.

Questa mattina (16 maggio) nel Palazzo della Provincia si è svolta la conferenza stampa di presentazione della due giorni. Hanno partecipato il presidente Matarrelli e la professoressa Susanna Cafaro, titolare della cattedra Jean Monnet dell’Università del Salento assieme allo staff organizzatore della manifestazione. 

“Si tratta di un’iniziativa che affronta in maniera qualificata le tematiche della geopolitica da più punti di vista – ha affermato Matarrelli. Ci saranno interlocutori prestigiosi che verranno da tutto il mondo, persino dalla Russia. Un evento, dunque, che abbiamo voluto sin da subito patrocinare e sostenere”

“Siamo particolarmente grati alla Maison Jean Monnet – Parlamento Europeo, a Parigi – aggiunge Cafaro – perché ha ospitato un seminario preparatorio il 6 e 7 aprile scorsi sulla democrazia sovranazionale europea e l’impegno civico come modello per la partecipazione dei cittadini oltre i confini e che ospiterà l’intero evento in streaming sulla sua pagina facebook”.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pace e cooperazione internazionale, a Brindisi l'incontro con interlocutori esteri

BrindisiReport è in caricamento