A spasso nel parco del Cillarese tra erba alta e carcasse di topi

Giungono segnalazioni sulla mancata manutenzione del verde pubblico anche dal parco del Cillarese

BRINDISI – Giungono segnalazioni sulla mancata manutenzione del verde pubblico anche dal parco del Cillarese. Un frequentatore di una delle aree verdi più grandi della città segnala la presenza di erba alta a ridosso dei vialetti che rende poco agevoli le passeggiate e lo sport all’aperto, nel parco.

Inoltre, le zone piene di erbaccia e non curate stanno diventando ricettacolo di animali, ratti per la precisione. Il lettore racconta di grossi topi che circolano in lungo e in largo per i viali e di carcasse in putrefazione. Una situazione che mette a rischio la salute pubblica specie se si considera che le temperature sono ancora alte. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni regionali, amministrative e referendum: l'affluenza finale

  • In auto con 18 chili di cocaina: sequestro da due milioni nel Brindisino

  • Focolaio Polignano, salgono a 168 i positivi: 5 sono a Villa Castelli e 2 ad Ostuni

  • Furto al bancomat con inseguimento: banditi cadono in strapiombo

  • Truffe ai danni di anziani: blitz all'alba, arrestate sei persone

  • Lecce, shopping nel centro commerciale senza pagare: arrestata una brindisina

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BrindisiReport è in caricamento