I sanitari del 118 diventano ostetrici: bimbo nasce in casa tra applausi ed emozione

E' accaduto nella mattinata di oggi in viale Commenda a Brindisi. Grande gioia per tutti

BRINDISI - “Il bambino sta per nascere venite subito”. Una richiesta un po’ inusuale quella giunta alla sala operativa del 118 di Brindisi alle 7 di oggi, venerdì 11 settembre. Un parto in atto che non permetteva al papà di portare la moglie in ospedale: c’era il rischio concreto che sarebbe nato in auto. Così un’ambulanza del 118 della postazione Brindisi-Centro si è precipitata in viale Commenda a Brindisi in soccorso della futura mamma, una 33enne, che stava per mettere al mondo il figlio tra le mura domestiche. 

E i sanitari, medico, infermiera e soccorritori, effettivamente, una volta giunti sul posto, non hanno potuto fare altro che far nascere il bambino e gioire insieme ai neo genitori. Tutto si è svolto senza intoppi, il piccolo è venuto al mondo tra lacrime di gioia e un’emozione “inspiegabile”. La mamma è riuscita a mantenere la calma. Subito dopo lei e il piccolo sono stati portati al Pronto soccorso dell’ospedale Perrino di Brindisi dove ad attenderli c’era un’equipe del reparto di ostetricia pronta a prestare le cure del caso. 

Per il medico il turno stava per finire, è tornato a casa con una bella esperienza, non capita tutti i giorni di far nascere un bambino in casa. Infermiera e soccorritori avevano appena cominciato la giornata di lavoro, e non poteva iniziare meglio: hanno messo al mondo una nuova vita. 

La nota della Asl di Brindisi

E’ in ottime condizioni di salute la signora Nicoletta C., 33 anni, ricoverata nel reparto di Ostetricia e Ginecologia dell’ospedale Perrino di Brindisi dopo aver dato alla luce il suo terzogenito. Il parto è avvenuto all’interno dell’appartamento al rione Commenda dove la signora vive insieme al marito e altri due figli.

L’ultimo nato è venuto alla luce in condizioni di emergenza: questa mattina alle 6 la signora aveva iniziato ad avvertire, in maniera sempre più forte, i classici dolori da parto. Il marito, dopo averle fornito assistenza immediata per le necessità impellenti, ha contattato verso le 7 il numero di emergenza sanitaria 118. Il piccolo è nato dopo pochi minuti, praticamente in contemporanea con l’arrivo dei soccorsi; medici e infermieri hanno completato l’opera intrapresa da marito e moglie. Madre e figlio sono stati trasportati d’urgenza in Pronto Soccorso e trasferiti subito in reparto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Giambattista è lungo 48 centimetri, pesa 2,720 grammi, ed appare anch’egli in ottime condizioni di salute. La signora Nicoletta ha ringraziato il personale del Perrino e del 118, il cui intervento ha consentito di chiudere nel migliore dei modi un’avventura nata in condizioni decisamente difficili.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rapinatori armati di mazza nel centro commerciale Le Colonne: caos tra gli avventori

  • Coronavirus: nuovo picco in Puglia, contagi in aumento a Brindisi

  • Nuovi contagi nelle scuole: positivi a Brindisi, Ostuni, Ceglie e Fasano

  • Positivi al covid andavano a lavorare in campagna: denunciati

  • Bambino positivo al Covid: lo sfogo della zia, contro ignoranza e maldicenze

  • Coronavirus, escalation di ricoveri. Nel Brindisino continuano ad aumentare i positivi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BrindisiReport è in caricamento