Pass per evitare le file: il sindaco a supporto dei caregiver

Misura istituita nel Comune di Villa Castelli. Precedenza nell’accesso alle attività commerciali, uffici postali, bancari e altri enti

VILLA CASTELLI - Nella Giornata Mondiale delle Persone con Disabilità, il sindaco di Villa Castelli, Giovanni Barletta, annuncia che è stato istituito un Pass a favore dei Caregiver Familiari al fine di consentire a chi presta le cure a una persona disabile, di avere la precedenza nell’accesso alle attività commerciali, uffici postali, bancari e altri enti, riducendo così i tempi di attesa e consentendo un rapido rientro a domicilio.

“Considerato che l’inclusione delle persone con disabilità sia un elemento che ci sta molto a cuore e per la quale ci stiamo adoperando come amministrazione, con questo piccolo ma importante gesto, abbiamo aggiunto un ulteriore tassello alla facilitazione della vita di persone che ogni giorno si devono armare di grande coraggio per affrontare situazioni di particolare disagio”- dichiara il primo cittadino.

La vita di un caregiver familiare è di per sé già molto faticosa da affrontare, il caregiver è una persona alla quale viene richiesta forza, coraggio e alla quale purtroppo non è consentita alcuna distrazione poiché la cura del proprio caro è la priorità. Piccoli gesti come saltare le file di attesa, non sono risolutivi di una situazione ben più complicata ma rappresentano un segno molto importante che l’amministrazione di Villa Castelli ha dimostrato, soprattutto in una giornata di rilievo come quella odierna.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto si ribalta sulla provinciale: deceduto conducente

  • Nuovo Dpcm: restrizioni fino al 5 marzo. La Puglia tornerà arancione

  • Muore a 19 anni dopo forti emicranie: indagati due medici del Perrino

  • Violento impatto fra auto e moto in città: un giovane in ospedale

  • Covid, "furbetti del vaccino": ispezione dei Nas al Perrino

  • Puglia in zona gialla: dagli spostamenti alle aperture di bar, ristoranti e negozi, le regole fino al 15 gennaio

Torna su
BrindisiReport è in caricamento