menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

San Vito: "Patto per la lettura" tra Comune, scuole e associazioni

È stato sottoscritto questa mattina, 31 maggio, nei locali della Biblioteca Comunale “Giovanni XXIII”

SAN VITO DEI NORMANNI - È stato sottoscritto questa mattina, nei locali della Biblioteca Comunale “Giovanni XXIII”, il “Patto per la lettura della città di San Vito dei Normanni”, volto a rafforzare la sinergia tra le scuole, le associazioni del territorio e l’Unità organizzativa Biblioteca e Servizi educativi culturali e sportivi che riconoscono la conoscenza quale bene comune e il valore sociale dei libri quale elemento chiave della crescita personale, culturale e civile.

La sottoscrizione del Patto si inserisce nell’ambito del progetto “Città che legge”, riconoscimento che l’amministrazione comunale ha ottenuto anche per il biennio 2018/2019. La data della sottoscrizione, peraltro, coincide con la chiusura del “Maggio dei Libri”, campagna nazionale promossa dal Centro per il libro e la lettura (Cepell).

I partecipanti al tavolo cittadino si sono impegnati a costituire una rete e a collaborare per realizzare attività di promozione della lettura che coinvolgano il maggior numero possibile di cittadini, con particolare riguardo alle fasce d’età precoce per rendere la lettura un’abitudine sociale consolidata.

A sottoscrivere il patto, oltre al Comune di San Vito dei Normanni, sono stati l’Istituto di istruzione secondaria superiore Marzolla-Leo-Simone-Durano, la Biblioteca Pubblica “San Benedetto”, il Primo ed il Secondo Istituto Comprensivo, l’Unitre - Università della Terza Età. Ad essi potrà sempre aggiungersi chiunque ne condivida scopi e finalità.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Emergenza Covid-19

    Covid, Puglia: situazione stazionaria, ricoveri in lieve aumento

  • settimana

    Covid: Puglia impantanata, evoluzioni positive paiono lontane

  • Sport

    Happy Casa Brindisi: missione garanzia primato contro Cremona 

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento