Virus, paziente in valutazione al Perrino. Treno bloccato a Lecce

Una donna giunta da una provincia lombarda con tosse e febbre alta. Innalzamento delle cautele da parte delle Asl

BRINDISI – Non bisogna confondere le cautele e le procedure, uniformate per tutte le regioni italiane con un provvedimento del ministro della Salute, con una emergenza effettiva. Lo diciamo in apertura di questa notizia, proprio per sottolineare che in tutti gli ospedali italiani la guardia è mantenuta alta, come questa sera al pronto soccorso dell’ospedale Antonio Perrino di Brindisi, dove il personale ha indossato e fatto indossare la mascherina protettiva a tutti i presenti in attesa (pazienti e accompagnatori), all’arrivo di una persona che oltre ad altre patologie, presentava anche febbre alta e tosse.

La paziente, una signora proveniente da una provincia lombarda, è stata sottoposta a visita anche da un medico del reparto malattie infettive. Fonti della Asl di Brindisi hanno confermato che si tratta di misure precauzionali, e che il caso è in fase di valutazione. In ogni caso la paziente sarà in osservazione al Perrino, ed è stata ricoverata in isolamento.

pronto soccorso ospedale perrino-3

Nel frattempo a Lecce si andava parzialmente sciogliendo la tensione per il treno giunto da Roma alle 21, dove era stato segnalato un caso sospetto a bordo da una telefonata al numero di emergenza. Tuttavia anche in questo caso sono scattate misure precauzionali.

Ad allertare le autorità era stata una ragazza chiamando il 113 ed indicando il passeggero che era stato in Cina, hanno fatto sapere fonti dell’azienda sanitaria salentina. Ma il giovane si era già sottoposto ai controlli in aeroporto, sia in Cina che in Italia. Lui e gli altri occupanti della stessa carrozza saranno in ogni caso tenuti sotto controllo nei prossimi 15 giorni, come misura precauzionale.

ospedale Perrino di sera-2

I passeggeri del treno sono stati trattenuti nelle carrozze sino a quando il personale sanitario e della Polfer non hanno completato l’individuazione della persona in questione e dei viaggiatori che si trovavano nello stesso vagone. Identica situazione sempre stasera a Milano, dove è stato trattenuto per la segnalazione di una situazione sospetta l’Italo per Torino. La psicosi del coronavirus sembra destinata a crescere nei prossimi giorni, complicando la situazione che richiede, invece, maggiore attenzione per individuare i casi realmente sospetti. Intanto in serata a palazzo Chigi il governo è in riunione per valutare eventuali, nuove misure.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Uccisa in casa insieme al fidanzato: lavorava all'Inps di Brindisi

  • Elezioni regionali, amministrative e referendum: l'affluenza finale

  • Regionali, Amati il più votato: ecco tutte le preferenze nel Brindisino

  • In auto con 18 chili di cocaina: sequestro da due milioni nel Brindisino

  • Furto al bancomat con inseguimento: banditi cadono in strapiombo

  • Truffe ai danni di anziani: blitz all'alba, arrestate sei persone

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BrindisiReport è in caricamento