rotate-mobile
Attualità Fasano

Tartaruga caretta caretta impigliata in una rete: la salva un pescatore

Il salvataggio è avvenuto venerdì a Savelletri. Intervenuta anche una guida ambientale di Assoguide. Esemplare in cura a Torre Guaceto

SAVELLETRI (Fasano) - La mattina di venerdì 11 marzo è stato effettuato il salvataggio di una tartaruga marina della specie caretta caretta con una ferita ad una pinna procurata dalle diaboliche reti di mitili. Dopo la mareggiata di questi giorni, l’esemplare si è spiaggiato lungo la costa tra Savelletri e Torre Canne di Fasano, esattamente in località Forcatella. 

Tartaruga salvata 2-2-2

La tartaruga fortunatamente è stata avvistata da un pescatore del posto, Natale Martellotta di Ricciolandia che subito ha chiamato la guida ambientale Assoguide Giuseppe Vinci, che collabora con i Centri di Recupero Tartarughe Marine e il Centro Fauna selvatica della Provincia Di Brindisi, il quale ha attivato tutte le procedure per metterla in salvo.

Tartaruga salvata 4-2

La caretta caretta adesso è in mani sicure, affidata ad Andrea Motolese, del Centro di recupero tartarughe marine della riserva di Torre Guaceto.  Finalmente una storia a lieto fine grazie alla rete di collaborazione tra cittadini (in questo caso pescatori), esperti ed enti. Alla fine non poteva mancare l'attribuzione del nome alla giovane tartaruga. Proprio perché ritrovata nelle vicinanze del noto ristorante, è stata chiamata "Ricciola". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tartaruga caretta caretta impigliata in una rete: la salva un pescatore

BrindisiReport è in caricamento