Sicurezza stradale: campagna di sensibilizzazione nelle scuole

Presentato il progetto "La nostra sicurezza sulla strada – Our safety on the road”, approvato e finanziato dall’Upi Puglia

BRINDISI - E’ stato presentato questa mattina, presso il Salone di Rappresentanza della Provincia di Brindisi, il progetto di educazione stradale, indirizzato agli studenti delle istituti scolastici superiori, dal titolo “La nostra sicurezza sulla strada – Our safety on the road”, approvato e finanziato dall’Upi Puglia. 

Un progetto che non è solo indirizzato al miglioramento delle infrastrutture, ma ha il primario obiettivo di sensibilizzare gi automobilisti, in particolare i neo patentati, a tenere un adeguato comportamento alla guida di auto e qualsiasi veicolo. Tanti, infatti, circa il 50% del totale, sono gli incidenti causati da distrazione alla guida. 

La sensibilizzazione verso comportamenti più adeguati alla guida è indirizzata, attraverso molteplici progettualità, anche all’informazione sui rischi legati all’assunzione di alcol o di sostanze stupefacenti prima di mettersi alla guida dei veicoli. Da qui nasce la precisa volontà di Upi Puglia, con proprio bilancio, di favorire qualsiasi iniziativa che rientri nell’ottica della prevenzione degli incidenti stradali a livello territoriale e di lavorare per la prevenzione con progetti di formazione/orientamento nelle scuole.

Sono intervenuti il Presidente della Provincia, Riccardo Rossi, che promuove il progetto, il vicepresidente Giuseppe Pace, il Direttore dell’Upi regionale, Roberto Serra, che ha finanziato il progetto, e Manuela Zammillo in rappresentanza dell’Associazione Fiaba Onlus, che è soggetto attuatore dell’iniziativa. “Le Province – ha detto il presidente Riccardo Rossi - sono importanti perché si occupano di manutenzione delle strade. Ciò, purtroppo, viene fatto solo parzialmente perché le risorse sono sempre poche. Spero che nell’attuale legge di bilancio ci possano essere novità in tal senso. Questo progetto che coinvolge le scuole, e che abbiamo elaborato con l’Upi regionale, mira ad incentivare la formazione degli studenti delle scuole superiori, che saranno pi gli automobilisti del futuro. Si tratta di rispettare poche e semplici regole. Tantissima gente, infatti, non usa i dispositivi di sicurezza alla guida come le cinture di sicurezza o utilizza i cellulari, per giunta guidando auto a forte velocità. Sembrano cose banali, ma i numeri ci dicono che forse un migliaio di persone si possono salvare ogni anno se tutti noi fossimo più diligenti e attenti alla guida”.

Fondamentale il ruolo dell’Upi Puglia per permettere la realizzazione di questo importante intervento informativo e formativo nelle scuole. “La sicurezza stradale – ha detto Roberto Serra, direttore dell’Upi Puglia – è una tematica molto importante, dove l’Upi ha un ruolo di coordinamento di tutte quelle che saranno le azioni sul territorio. Sono tematiche, quelle della viabilità, previste dall’attuale ordinamento e questo ci consente di avere un ruolo di sinergia con tutto il territorio affinché le attività di sensibilizzazione possano avere un indirizzo ben preciso”. 

Il progetto, attraverso le attività progettuali che saranno realizzate nelle scuole coinvolgendo in primis i docenti e poi gli stessi studenti. mira a stimolare una profonda riflessione sul valore della vita e sulle responsabilità individuali alla guida dei veicoli per educare ad uno stile comportamentale responsabile e consapevole alla guida di auto e veicoli. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'ultimo saluto a "Donna Jolanda" tra lacrime e lunghi applausi

  • Morta la mamma di Albano Carrisi, la sua "origine del mondo"

  • Assalto armato al bar: un cliente dà l’allarme, banditi subito circondati

  • I fratelli Gargarelli di Brindisi conquistano la finale di Tu sì que vales

  • Ciao Grazia, mamma coraggiosa: borsa di studio per i suoi due bimbi

  • Bomba, sindaco firma ordinanza per evacuazione: denuncia per chi resta

Torna su
BrindisiReport è in caricamento