rotate-mobile
Domenica, 14 Aprile 2024
Attualità Mesagne

Malattie oncologiche, prevenzione gratuita lavoratori: da Mesagne parte il tour “preVIENI"

Il 6 febbraio l’ambulatorio mobile sosterà per tutta la giornata nello stabilimento di Mesagne. Alle 10 è prevista una conferenza stampa di presentazione dell’iniziativa

MESAGNE - Parte da Mesagne, presso lo stabilimento di Conserve Italia, il tour “preVIENI”, la campagna di prevenzione gratuita delle malattie oncologiche in favore dei lavoratori del comparto agroalimentare organizzata dalla segreteria regionale della Uila Uil con la collaborazione dell’Ant ed il patrocinio di 6 amministrazioni comunali e 4 aziende, tra cui quello di Conserve Italia.  

Il 6 febbraio l’ambulatorio mobile sosterà per tutta la giornata nello stabilimento di Mesagne. Alle 10 è prevista una conferenza stampa di presentazione dell’iniziativa cui parteciperanno i rappresentanti di Uila e Fondazione Ant ed il management di Conserve Italia, oltre ai siindaci di Mesagne e San Michele Salentino. 

L’ambulatorio mobile con a bordo personale medico ed infermieristico di Ant raggiungerà 10 Comuni pugliesi per sensibilizzare i lavoratori attraverso visite specialistiche che afferiscono alla prevenzione dei tumori della tiroide, dei tumori ginecologici (utero e ovaie), dei tumori della mammella e del testicolo. Patologie oncologiche scelte per l’incidenza che oggi hanno nella nostra regione: sono centomila i pugliesi che convivono con un tumore, ogni anno si registrano 21mila in più. Nelle donne il 29 per cento dei casi riguarda tumori della mammella, il 7 per cento del corpo uterino e il 3 per cento dell’ovaio. Tra quelli che hanno un tasso d’incidenza più alto nella nostra regione, rispetto al resto d’Italia, c’è il tumore al polmone ed ai bronchi e quello della tiroide, in alcune zone ben precise.   

“La Uila Uil è in prima linea per promuovere un lavoro agricolo ed alimentare di qualità – esordisce Luigi Vizzino, segretario generale Uila Brindisi – negli anni abbiamo saputo dimostrare con i fatti che si può attivare una rete virtuosa tra organizzazioni sindacali, aziende, associazioni di rappresentanza ed amministrazioni locali che porta a lavorare in sinergia per un obiettivo comune: lo sviluppo del comparto e l’innalzamento della qualità del lavoro e della vita dei lavoratori. Sono elementi coalescenti, due facce della stessa medaglia e ci fa piacere che oggi possiamo interloquire con management attenti a questi fattori che hanno una importanza non solo in termini sociali, ma anche economici per le stesse imprese. Ed è grazie a relazioni leali, corrette e trasparenti che si possono mettere in piedi progetti come preVIENI che porta con sé una forte valenza di innovazione e di sperimentazione, perché la Uila Nazionale ha già ribadito che potrà essere allargato ad altri contesti territoriali e ad altre platee di lavoratori del comparto. Tutelare il diritto al lavoro e promuovere il diritto alla vita, sono le sfide della Uila. Non quelle di domani, ma quelle di oggi. Precorrere i tempi, d’altronde è il nostro tratto distintivo”. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Malattie oncologiche, prevenzione gratuita lavoratori: da Mesagne parte il tour “preVIENI"

BrindisiReport è in caricamento