Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Attualità

“Vivi gli anziani”, un protocollo d'intesa per contrastare l’isolamento sociale

Tra gli obiettivi primari del progetto anche quello di ridurre i fattori di rischio e situazioni di criticità con conseguenze negative sulla salute degli ultra 80enni

BRINDISI – Mercoledì 10 aprile alle 12, presso la sala Giunta di Palazzo di città, sarà siglato il Protocollo d’intesa tra Comune di Brindisi e Comunità Sant’Egidio che prevede l’assistenza agli anziani over 80 fino al 2020.

Brindisi, quindi, sarà inclusa nel programma “Vivi gli anziani”, promosso e sviluppato dalla Comunità Sant’Egidio Acap Onlus, in diverse città italiane, che ha come obiettivo primario quello di contrastare l’isolamento sociale della popolazione anziana e ridurre i fattori di rischio e situazioni di criticità con conseguenze negative sulla salute degli ultra 80enni.

Come si legge nella delibera di giunta n°56, che approva il protocollo d’Intesa, “Il programma, propone un modello di intervento attivo tutto l’anno con servizi territoriali già esistenti, attraverso un monitoraggio attivo e la creazione di reti di supporti finalizzate a intercettare le situazioni di fragilità e favorire la permanenza delle persone anziane nel proprio domicilio”.

protocollo d'intesa sant'egidio-2

La necessità di sottoscrivere un protocollo d’intesa per assistere gli anziani brindisini nasce dal risultato di un’analisi della popolazione da cui è emerso un indice di vecchiaia pari a 173,1 anziani (ultrasessantacinquenni) ogni 100 giovani (0-14 anni). “Confrontando questo dato con l’indice di vecchiaia nazionale, ossia 168,9 anziani su 100 giovani, emerge che a Brindisi suddetto indice risulta essere poco più elevato – si legge nella premessa del Protocollo d’Intesa – quindi il fenomeno dell’invecchiamento della popolazione rappresenta e rappresenterà sempre più un’importante sfida per le politiche locali di welfare”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Vivi gli anziani”, un protocollo d'intesa per contrastare l’isolamento sociale

BrindisiReport è in caricamento