Manutenzione stradale: 6,7 milioni di euro dal ministero per la provincia di Brindisi

Sbloccate e ripartite risorse per 995 milioni di euro che serviranno per finanziare il quinquennio 2020-2024

BRINDISI - Sono quasi 7 i milioni di euro che arriveranno nella provincia di Brindisi per la manutenzione delle strade grazie al fondo previsto dal ministero delle infrastrutture e dei trasporti. Il decreto “Finanziamento degli interventi relativi a programmi straordinari di manutenzione delle rete viaria di Province e Città Metropolitane” contiene, infatti, la ripartizione delle quote assegnate alle singole regioni. Per la Puglia i fondi saranno suddivisi in 3,8 milioni per il 2020, 6,9 milioni nel 2021 e 17,4 milioni per ciascuno degli anni dal 2022 al 2024. La ripartizione provinciale prevede complessivamente 14 milioni per Bari, 5,3 milioni per la Bat, 15,2 milioni per Foggia, 6,7 milioni per Brindisi, 13,4 milioni per Lecce e 8,4 milioni per Taranto.

Nello specifico, per la provincia di Brindisi sono previsti circa 406 mila euro per l'anno in corso, 743 mila euro per il 2021, 1 milione e 860 mila euro per il 2022, 2023 e 2024.

Fondi che si tradurranno, in linea generale, in maggiore sicurezza e vivibilità per i cittadini. Al Nord-Italia sono destinate circa il 39,70% delle risorse, al Centro il 21,60% e al Sud e alle Isole il 38,70%. I finanziamenti sono erogati sulla base della consistenza della rete viaria, del tasso di incidentalità e della vulnerabilità dei singoli territori rispetto a fenomeni di dissesto idrogeologico.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Province e Città Metropolitane dovranno presentare programmi di intervento per opere già esistenti e dovranno recare concreti benefici in termini di sicurezza, di riduzione del rischio e di qualità della circolazione ai cittadini. Dunque, verranno interessati ponti, pavimentazioni stradali, viadotti, manufatti, gallerie, dispositivi di ritenuta, sistemi di smaltimento acque, segnaletica, illuminazione stradale, sistemi di info-mobilità.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nell'ospedale Melli cinque operatori sanitari e un paziente positivi

  • "Impossibile garantire distanziamento sociale", Carrisiland rinuncia alla stagione 2020

  • Scontro fra due auto sulla provinciale: feriti un uomo e una donna

  • Appropriazione indebita: 31 auto sequestrate dalla polizia a Brindisi

  • Positivi al Melli: Rizzo chiede conto alla Asl e nel frattempo chiude attività e spiaggia libera

  • Coronavirus, solo un caso in Puglia. Due morti nel Brindisino

Torna su
BrindisiReport è in caricamento