Attualità

Diversamente abili: al cinema, al teatro o in biblioteca in compagnia, parte il progetto "Affido culturale"

L’accompagnatore/trice dovrà avere almeno 16 anni. Il progetto di integrazione è rivolto a ragazzi "speciali" dai 14 ai 20 anni, residenti nei Comuni del territorio provinciale

BRINDISI - La Provincia di Brindisi, d’intesa e in collaborazione con la società cooperativa sociale “Socioculturale”, nell’ambito dei  servizi di integrazione scolastica per disabili, ha dato avvio al  progetto  pilota “Affido culturale”, per ragazzi speciali dai 14 ai 20 anni, residenti nei Comuni del territorio provinciale. E’ un progetto sperimentale nel territorio brindisino che è di contrasto alla
povertà educativa ma ha l’obiettivo anche di traguardare ad una vera inclusione, coinvolgendo gli adolescenti affidatari con forte senso di solidarietà per accompagnare nel percorso culturale i ragazzi “speciali”.

Si tratta di un’esperienza significativa di gratuità, socializzazione, amicizia, arricchimento, cura del sé e della propria dimensione personale, in sostanza si tratta di una sperimentazione della crescita culturale della comunità urbana. Il progetto consiste nella possibilità di andare insieme o in piccoli gruppi al cinema, teatro, musei, biblioteche o in altri luoghi di cultura e divertimento, durante il proprio tempo libero. Per ognuno sono previsti cinque ingressi gratuiti per l’anno in corso, oltre alla partecipazione a corsi laboratori, e/o visita musei, parchi o altri beni culturali. L’iniziativa, ad alto valore etico sociale, consente ai ragazzi con disabilità di sentirsi finalmente pari tra pari, nel tempo libero, e di vivere spazi comuni di divertimenti e cultura. Allo stesso tempo il
progetto promuove una bella opportunità a chi intende sperimentarsi nel ruolo di “accompagnatore”, potendo vivere una esperienza di vita importante, attraverso il riconoscimento di un ruolo di “responsabilità” e di supporto verso il proprio simile, favorendo così un arricchimento reciproco.

La partecipazione al progetto è gratuita per ogni “ragazzo/a speciale” e per il suo/a accompagnatore/trice. I ragazzi speciali sono studenti disabili e tramite i loro genitori possono dimostrare interesse verso il progetto contattando gli uffici della Provincia di Brindisi al numero 0831/565450, dal lunedì al venerdì, dalle ore 10.00 alle ore 13.00 e il martedì anche dalle ore 16.00
alle ore 18.00. L’accompagnatore/trice é preferibilmente un ragazzo o una ragazza di 16 anni che voglia dedicare e trascorrere un po’ del suo tempo libero con un amico o un’amica speciale. Chi vuole candidarsi a questo ruolo importante può consultare il sito www.provincia.brindisi.it e nell’apposita sezione, visionare e compilare il modulo on line e inviarlo entro l’11 aprile 2022. L’accompagnatore/trice sarà abbinato ad un ragazzo/a speciale all’interno di un breve percorso di formazione a cura della società “Socioculturale scs”, che è affidataria dei Servizi di Integrazione scolastica della Provincia di Brindisi.

Sono partner del progetto: Teatro Pubblico Pugliese, Fondazione Nuovo Teatro Verdi di Brindisi, History Digital Library, Biblioteca Arcivescovile “De Leo”, Museo Archeologico “F.Ribezzo” di Brindisi, Teatro “Kennedy” di Fasano, Cinema “Kennedy” di Fasano, Cinema “Teatro Italia” di Francavilla Fontana, istituti scolastici.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Diversamente abili: al cinema, al teatro o in biblioteca in compagnia, parte il progetto "Affido culturale"
BrindisiReport è in caricamento