Martedì, 27 Luglio 2021
Attualità

PugliaPromozione snobba Brindisi? Monta la polemica

Critiche per l'assenza della provincia di Brindisi dallo sport promozionale della regione Puglia ma Luca Scandale, responsabile dell'agenzia, chiarisce: "La provincia di Brindisi è raccontata con Ostuni, la Riserva naturale degli Ulivi e Torre Guaceto"

BRINDISI - Divide il video "Storia d'amore" che racconta la Puglia, al centro di una polemica che riguarda il territorio Brindisino dimenticato nelle sue bellezze. Consiglieri regionali, associazioni di categoria e albergatori accusano Puglia Promozione di aver "snobbato" il turismo della provincia di Brindisi a danno di attività che di turismo vivono. La Puglia viene raccontata, infatti, attraverso la storia di un bambino in vacanza con la famiglia che, quando scopre che deve tornare a casa, corre in bici dalla sua innamorata che lo aspetta in riva al mare, promettendole che non partirà più. In sella alla sua bicicletta il bambino attraversa la regione, toccando le bellezze del paesaggio, dal mare all'entroterra, dai profumi della tradizione culinaria, raccontati con gli occhi pieni di amore. 

MASSERIA PUGLIA 2-2

Ma c'è chi non ci sta tra i Brindisini che rivendicano la scelta di luoghi più rappresentativi del territorio e parlano di "brutta scivolata" della Regione Puglia. Come Anna Rita Montanaro, presidente di Confcommercio Brindisi, che spera che la regione "metta in campo risorse da destinare al rilancio dell'immagine di quest'area pugliese". "Questa esclusione offende 400mila cittadini, pugliesi anche loro", commenta Luigi Caroli, consigliere regionale di Fratelli d'Italia, “Chi ha visionato la pellicola e dato il via libera non ha avuto e mostrato l'attenzione e la sensibilità di dare pare dignità a tutte le bellezze pugliesi: sono evocate, infatti, tutte le province  tranne quella di Brindisi. Una scelta che davvero non riusciamo a comprendere visto che sono anche dei brindisini le risorse investite."

Il primo a sollevare la polemica, il giorno dopo la presentazione dello spot, è stato Enzo di Roma, presidente del consorzio albergatori Carovigno, chiedendo "a chi rappresenta il territorio brindisino a livello regionale, di alzare la voce anche per queste cose che possono sembrare futili, ma che, indirettamente, creano differenze tra cittadini e hanno ripercussioni economiche per il settore del turismo di questa provincia." Contattata PugliaPromozione, il responsabile Luca Scandale ha specificato che la provincia di Brindisi è raccontata attraverso la Masseria Lamacoppe della famiglia Mondadori che si trova ad Ostuni, la Riserva naturale degli Ulivi ( dove il bambino è ripreso in due scene), Torre Guaceto, posto ciclabile, e il viale degli ulivi, querce e lecci sempre ad Ostuni.

BAMBINO PUGLIA 1-2

 Il video, nelle versioni da 90”, 30” e da 15”, verrà veicolato su numerose testate on line e sui canali Rai, Mediaset, Sky e La7 in alcuni programmi di grande ascolto, fra cui i Tg di Mentana  su La7, le finali del Campionato Europeo di Calcio su Sky Sport  e Domenica In su Rai uno.  Le note della composizione sono del maestro Daniele Durante, il genio della Taranta, scomparso poche settimane fa. La regia di Francesca Muci.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

PugliaPromozione snobba Brindisi? Monta la polemica

BrindisiReport è in caricamento