Venerdì, 23 Luglio 2021
Attualità

Puglia universitaria: firmato protocollo. Rossi "Anche Brindisi farà la sua parte"

Tra Regione Puglia, Adisu Università, Comuni e associazioni studentesche. Saranno attivati assegni di ricerca e borse di studio

BRINDISI - Siglato Protocollo d’intesa tra Regione Puglia, Adisu Università, Comuni e associazioni studentesche per la realizzazione del progetto “Puglia Regione Universitaria: studiare e vivere in città accoglienti e sostenibili”. Soddisfatto anche il sindaco di Brindisi Riccardo Rossi. 

Finalità del progetto 

Come riporta una nota della  Regione Puglia, lo scopo del progetto è la definizione di un rinnovato rapporto tra il sistema universitario e il sistema urbano capace di garantire a chi sceglie di studiare in Puglia un pieno diritto di cittadinanza, quale aspetto imprescindibile del diritto allo studio, a partire dalle città che si caratterizzano per una maggiore presenza di studenti e attrezzature universitarie (Bari, Foggia, Lecce e Taranto) con l’obiettivo di elaborare progettualità ed interventi concreti. Se da un lato le università per competere sul panorama nazionale ed internazionale sono chiamate ad una partecipazione diretta alla vita urbana e ai processi collettivi di formazione dello spazio, dall’altro le città sono chiamate a mostrate una maggiore cura per i diritti della comunità universitaria strutturando nelle loro Agende Urbane un nuovo patto con gli Enti di Diritto allo studio regionali.

Il Progetto “Puglia universitaria” assegna ad ogni Ateneo pugliese l’approfondimento di uno dei seguenti temi collegati al rapporto tra città e università: le attrezzature universitarie e del diritto allo studio, come occasione di rigenerazione urbana; Il ruolo del sistema universitario nelle politiche culturali urbane e nelle politiche giovanili; le Agende di Sostenibilità Universitaria Urbana con particolare riferimento ai temi della mobilità e dell’efficienza energetica. 

Innovazione dell’offerta di servizi per il Diritto allo Studio (per l’inclusione e benessere sociale). Per procedere in tal senso Regione Puglia ha individuato Adisu Puglia come soggetto attuatore che si avvarrà della consulenza scientifica di Urban@It-Centro nazionale di studi per le politiche urbane quale soggetto coordinatore scientifico del progetto sotto la guida dei prof. Alessandro Balducci, Valentino Castellani, Valeria Fedeli e Nicola Martinelli.

Al fine di realizzare gli approfondimenti tematici saranno attivati, assegni di ricerca e borse di studio presso ciascuna Università, tirocini presso le municipalità delle città universitarie e l’Adisu. Grande importanza nel percorso riveste, inoltre, l’istituzione di un Forum con gli stakeholders: organizzazione studentesche, forze economiche e sociali, gestori dei servizi urbani, associazionismo culturale, per una progettazione degli interventi il più possibile partecipata e condivisa. 

Dichiarazioni di Rossi

“La sottoscrizione del Protocollo d’intesa per la realizzazione del progetto “Puglia Regione Universitaria: studiare e vivere in città accoglienti e sostenibili” è motivo di grande soddisfazione perchè ci consentirà di essere accanto a Regione, Adisu, Università del Salento, di Bari e Foggia e dei Comune capoluogo per attivare e favorire quel processo di dialogo tra il sistema universitario e la città. Anche Brindisi farà la sua parte e l’amministrazione darà il proprio contributo per sostenere l’attività di ricerca, anche fornendo materiale di documentazione sulle strategie di sviluppo urbano in atto". Commenta il sindaco Rossi. 

"L’attivazione del Comitato di indirizzo e valutazione sarà anche uno strumento ulteriore per la verifica dei risultati delle attività svolte. Inoltre, il finanziamento regionale appena ottenuto dall’Università del Salento per la facoltà di Medicina è un ulteriore motivo di soddisfazione perchè questo consentirà, dopo l’approvazione da parte dell’Anvur del corso di laurea, la possibilità di coinvolgere in questo progetto anche Brindisi in un’idea condivisa con il rettore Fabio Pollice. È evidente che l’università è alla base di quell’economia della conoscenza che deve rappresentare il futuro del modello di sviluppo del nostro territorio”. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Puglia universitaria: firmato protocollo. Rossi "Anche Brindisi farà la sua parte"

BrindisiReport è in caricamento