rotate-mobile
Mercoledì, 17 Aprile 2024
Attualità San Pietro Vernotico

"Quaremma santupitrhara": cittadini e commercianti invitati a partecipare

Dovranno esporre fuori dalla propria abitazione o dall’esercizio commerciale la propria Quaremma

SAN PIETRO VERNOTICO - L’Asd Dialetto Sampietrano, da sempre impegnata nella rivalutazione delle tradizioni popolari del territorio, organizza la prima edizione di "Quaremma santupitrhara", dedicata al tipico pupazzo della tradizione salentina che rappresenta una donna, simile alla Befana, vestita di nero, che viene esposta per le strade durante il periodo della Quaresima. I cittadini sampietrani, privati e commercianti, sono invitati ad esporre fuori dalla propria abitazione o dall’esercizio commerciale la propria "Quaremma", comunicando la partecipazione all’organizzazione. 

quaremma-3

"Domenica 16 aprile 2023 tutte le Quaremme verranno esposte in Piazza del Popolo dove, in occasione dei festeggiamenti per l’Asta della Bandiera, un’apposita commissione decreterà le Quaremme vincitrici. Per rendere più simpatica la manifestazione finale invitiamo adulti e giovani (ai quali, in particolare, va tramandata la tradizione popolare) a vestirsi da Quaremme e partecipare al raduno in Piazza del Popolo. Per comunicare la partecipazione all’evento: whatsapp 351.8590160 oppure mail a dialettosampietrano@gmail.com". Si legge nella nota di presentazione a cura dell'associazione. 

quaremma1

"La Quaremma è rappresentata da un pupazzo di una racchia vestita a lutto, brutta, magrissima, appesa tra un balcone e l'altro. E' vestita rigorosamente di nero perchè è in lutto per la morte del marito "il carniale" (il carnevale) che nei suoi ultimi giorni di vita ha condotto dissoluta sperperando tutti i suoi beni e lasciando la sua povera moglie nella più totale miseria". Si legge in una nota di descrizione appesa accando a uno dei pupazzi già esposti.

Descrizione quaremma

"Per questo motivo accanto si appendono alcuni oggetti come una bottiglietta d'olio (rappresenta l'olio usato per la lampada per continuare il proprio lavoro nella notte), una d'aceto (rappresenta la ristrettezza economica in cui vive) e 7 taralli o fichi secchi (il poco e povero cibo che aveva a dispozione)". Rimane appesa per tutto il periodo quaresimale in sgeno di penitenzam, sacrificio e digiuno a cui i fedeli sono chiamati durante la quaresima"

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Quaremma santupitrhara": cittadini e commercianti invitati a partecipare

BrindisiReport è in caricamento