Emergenza sangue: Fidas lancia l'iniziativa “Dona senza paura”

Si svolgerà domenica 20 dicembre la giornata di donazione presso il centro di raccolta dell’ospedale “De Lellis” dalle 8 alle 12

MESAGNE - “Dona senza paura” è lo slogan che Fidas Mesagne ha scelto per invitare la cittadinanza alla donazione di domenica 20 dicembre presso il Centro di raccolta dell’ospedale di Mesagne, dalle 8 alle 12.

La pandemia da coronavirus ha colpito anche il paese e le misure restrittive e la paura di contagio inducono a uscire sempre meno da casa. La durezza di questi tempi, tuttavia, non deve far perdere la tenerezza di un gesto di generosità. Il covid-19 ha fermato il mondo, ma non può e non deve fermare i donatori periodici né può frenare chi vuole donare per la prima volta.

I nuovi donatori dovranno presentarsi muniti di un Ecg recente; qualora ne fossero sprovvisti possono rivolgersi a Fidas Mesagne che, anche quest’anno, ha avviato la campagna promozionale “Il cuore di Fidas”. Occorre solo prenotarsi, quanto prima al 3489719903.

Inoltre, sempre su base volontaria è possibile effettuare il test sierologico, avendo donato però almeno una volta nel corso dell’anno. Da una collaborazione nata nell’estate scorsa tra Fidas Mesagne e Admo Puglia, è possibile a tutti coloro che hanno un’età compresa tra i 18 e i 35 anni tipizzarsi per poter essere iscritti nell’elenco nazionale dei donatori di midollo osseo.

Ora più che mai è assolutamente necessario non interrompere questo gesto di solidarietà che è la donazione per non mettere a rischio i pazienti che ogni giorno hanno bisogno di trasfusione. Donare il sangue è sicuro anche ai tempi del coronavirus, non ha alcuna controindicazione e tutto è organizzato per garantire le misure di sicurezza. È bene sapere, inoltre, che uscire di casa per andare a donare è tra gli spostamenti di necessità consentiti, anche da fuori paese; e allora... fuga ogni dubbio e corri a donare.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto si ribalta sulla provinciale: deceduto conducente

  • Nuovo Dpcm: restrizioni fino al 5 marzo. La Puglia tornerà arancione

  • Muore a 19 anni dopo forti emicranie: indagati due medici del Perrino

  • Violento impatto fra auto e moto in città: un giovane in ospedale

  • Covid, "furbetti del vaccino": ispezione dei Nas al Perrino

  • Puglia in zona gialla: dagli spostamenti alle aperture di bar, ristoranti e negozi, le regole fino al 15 gennaio

Torna su
BrindisiReport è in caricamento