rotate-mobile
Sabato, 27 Novembre 2021
Attualità

Randagismo in Puglia: "Si convochi al più presto la commissione regionale"

Tra i firmatari della richiesta anche il coordinamento della provincia di Brindisi che fa capo al Cobriass che vede insieme una decina di associazioni animaliste

BRINDISI - Sono passati quasi due anni dall'entrata in vigore della nuova legge regionale, la numero 2 del 2020 e della commissione randagismo, che la regione Puglia aveva obbligo di costituire entro sei mesi dall'entrata in vigore della stessa, ad oggi non vi è traccia. Per questo le associazioni animaliste regionali (tra le quali la Cobriass che mette insieme una decina di associazioni della provincia di Brindisi: Oipa San Michele-Ostuni, Enpa Latiano, Wwf Brindisi, Lepa Brindisi, Gli amici di Snoopy, Gli amici Diwi Torre Santa Susanna, Quattro zampe nel cuore Fasano, Anpana provinciale, Lega del cane Francavilla Fontana, Eterea-l'albero della vita di San Pietro Vernotico) chiedono che venga convocata al più presto.

"Le problematiche legate al randagismo nella regione Puglia sono molteplici, serie e legate alla legalità - affermano le oltre 100 associazioni regionali - non si può più aspettare e la regione deve riunire al più presto la commissione poiché senza linee operative  la legge non viene applicata, con il risultato che il randagismo è fuori controllo e la Puglia, da dati raccolti, risulta tra le regioni con il maggior numero di canili e in questi dati non sono presenti i canili abusivi che in Puglia sono molteplici. La situazione è grave". Il coordinamento ha, pertanto, scritto ufficialmente alla regione Puglia per chiedere che la commissione venga convocata al più presto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Randagismo in Puglia: "Si convochi al più presto la commissione regionale"

BrindisiReport è in caricamento