rotate-mobile
Attualità

Cala Materdomini: canoni non pagati per 102mila euro, revocata la concessione

L'ormai ex gestore dell'area ristorazione e dei servizi annessi alla spiaggia inadempiente con il Comune. Ora si pone la questione della riapertura della struttura, entro l'estate

BRINDISI – Il Comune di Brindisi ha revocato la concessione alla società che gestiva strutture e servizi della spiaggia di Cala Materdomini, sulla litoranea a nord di Brindisi. Dal 2021 (anno in cui è stata inaugurata la spiaggia) ad oggi, il gestore non avrebbe corrisposto canoni per un importo pari a 102.500 euro. Il dato emerge dalla determina a firma del dirigente del settore “Gestione patrimonio immobiliare”, marina Carrozzo, che dispone la decadenza del contratto.

Il capitolato prevedeva la corresponsione annua di un canone pari a 41mila euro, per la gestione dei servizi di ristorazione ed intrattenimento della spiaggia. Alla data odierna, il Comune avrebbe dovuto incassare l’importo complessivo di 123mila euro, pari a tre annualità anticipate. Ma la società, finora, avrebbe effettuato un unico versamento dell’importo pari a 20.500 euro (corrispondente al 50 percento di un canone) risalente al giugno 2022. 

Nella determina viene ricostruito l’iter burocratico che ha preceduto la revoca della concessione, con scambio di pec fra l’amministrazione comunale e i legali della società, iniziato lo scorso dicembre. Ora, oltre alla revoca, la struttura tecnica procederà con le procedure di riscossione coattiva per morosità dei canoni residui pari a 102.500 euro, previa escussione della polizza fideiussoria, garantita per l’importo di 41.000 euro. Inoltre saranno espletate le procedure di accertamento e quantificazione delle spese e stima degli eventuali danni, “i cui importi - si legge nella determina- sono da addebitare al concessionario”.

Finalizzata la revoca dell’appalto, ora si dovrà agire affinché l’area ristorativa e i servizi annessi riaprano entro la stagione estiva. Le strade percorribili sono due: lo scorrimento della graduatoria definita a seguito del bando di gara indetto nel 2021 o l’indizione di un nuovo bando. La seconda via comporterebbe, inevitabilmente, tempi più lunghi. 

Rimani aggiornato sulle notizie dalla tua provincia iscrivendoti al nostro canale whatsapp: clicca qui.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cala Materdomini: canoni non pagati per 102mila euro, revocata la concessione

BrindisiReport è in caricamento