Attualità

"Si apra subito il castello Svevo ai turisti con un protocollo di intesa con la Marina Militare"

Lo chiedono i consiglieri comunali di Brindisi del Movimento 5 stelle, Roberto Fusco e Pierpaolo Strippoli

BRINDISI - I consiglieri comunali di Brindisi del Movimento 5 stelle, Roberto Fusco e Pierpaolo Strippoli, attraverso una mozione che sarà depositata nei prossimi giorni, chiedono al sindaco di Brindisi che sia urgentemente raggiunto un protocollo d'intesa tra il Comune di Brindisi e la Marina Militare di Brindisi affinché, in determinate ore della giornata, il Castello Svevo di Federico II, che ha ospitato la cena offerta dal Presidente Mattarella ai leader del G7, sia fruibile già dai primi giorni del prossimo mese di luglio. 

"L'aver ospitato i leader del G7, con riprese televisive e notizie di stampa diffuse in tutto il mondo, hanno dato una visibilità internazionale dl bellissimo Castello Svevo di Brindisi, sicché occorre rendere immediatamente fruibile e visitabile tale Castello a tutti i turisti che stanno visitando la Puglia e, in particolare, la città di Brindisi, oltre che, ovviamente, ai cittadini di Brindisi". Si legge nella nota. 

"Non può perdersi l'occasione di dare con immediatezza continuità alla visibilità mediatica mondiale che il Castello ha acquisito, aprendone le porte e rendendolo anche sede di mostre temporanee e di eventi culturali, concordando ovviamente il tutto con la Marina Militare. Anche dal punto di vista economico eventuali oneri del Comune per conseguire tale risultato nel corso della stagione estiva sarebbero ampiamente ripagati dagli introiti che la detta visita e fruibilità certamente assicurerebbe, oltre che dal beneficio che tutti gli operatori turistici e commerciali della città ne ritrarrebbero". 

Rimani aggiornato sulle notizie dalla tua provincia iscrivendoti al nostro canale whatsapp: clicca qui

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Si apra subito il castello Svevo ai turisti con un protocollo di intesa con la Marina Militare"
BrindisiReport è in caricamento