Mercoledì, 4 Agosto 2021
Attualità

Spiagge e trasporto pubblico: “Si ripristini la fermata di Acque Chiare”

Dalla scorsa estate gli autobus Stp si fermano in via Punta Penne: “Disagi per i villeggianti e gli habitué delle spiagge più a nord”

Litoranea nord di Brindisi, località Acque Chiare, il punto in cui è stato eliminato il restringimento di carreggiata

BRINDISI - “Eliminato il restringimento di carreggiata, si ripristini la fermata della Stp in località Acque Chiare”. E’ la richiesta di alcuni cittadini che d’estate traslocano nelle villette del villaggio turistico e di alcuni abituali frequentatori delle spiagge libere situate sulla litoranea nord di Brindisi. Già a partire dall’estate 2020 la Stp ha dovuto interrompere in via Punta Penne, all’altezza di lido Granchio Rosso, il collegamento fra la città e il litorale effettuato dalla linea 4, sopprimendo le fermate successive, fino ad Apani.

Circa metà della litoranea, insomma, non è coperta da servizio di trasporto pubblico. Si tratta di una decisione dettata da due restringimenti di carreggiata che fino a un paio di settimane fa impedivano il transito degli autobus rispettivamente all’altezza di Acque Chiare e, un paio di chilometri più avanti, in località Giancola. In entrambi i casi il disagio è stato determinato dal parziale smottamento di porzioni di falesia. Ma il problema è stato ormai superato all’altezza di Acque Chiare, dove l’asfalto è stato del tutto ripristinato e su entrambi i lati della strada sono stati installati dei nuovi guard rail.

“Perché dunque – si chiedono i proprietari delle villette e gli habitué delle calette situate a ridosso della carreggiata – non riattivare la fermata del pullman all’altezza del villaggio turistico?”. Un ostacolo potrebbe derivare dalla mancanza di spazi abbastanza larghi da consentire agli autisti di invertire il senso di marcia, per dirigersi verso il centro cittadino. “Il problema – propongono sempre i cittadini – potrebbe essere risolto utilizzando l’ampia rotatoria utilizzata all’ingresso del villaggio turistico. Beneficerebbero di questo servizio le persone che quotidianamente, nei mesi estivi, vanno a lavorare all’interno della struttura, oltre ovviamente ai cittadini che non hanno a disposizione altri mezzi per raggiungere le spiagge di questo scorcio di litorale”. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spiagge e trasporto pubblico: “Si ripristini la fermata di Acque Chiare”

BrindisiReport è in caricamento