Reddito di cittadinanza: in provincia di Brindisi 5.856 richieste

Ne sono state accolte 4.238. Complessivamente in Puglia presentate 59.312 richieste, di cui 44.316 accolte. Bando per i navigator: nel Brindisino 21 posizioni aperte

BRINDISI – Su 5.856 domande presentate, 4.238 quelle accolte e 1.554 quelle respinte. Questi i dati sull’impatto del reddito di cittadinanza in provincia di Brindisi forniti dall’Inps. La prima finestra per la presentazione delle domande, tramite gli uffici postali e i Caf, si è aperta fra il 6 e il 31 marzo. La seconda finestra si è aperta sabato 6 aprile. 

In Puglia

La provincia di Brindisi è fanalino di coda della Regione Puglia: un dato che era da mettere in preventivo, se si considera che la stessa è anche ultima per numero di abitanti. In cima c’è il capoluogo di regione, Bari, con 12.271 domande accolte, su 16.523 richieste. Seguono: Taranto (7-651 domande accolte su 9.923 presentate); Foggia (7.311 domande accolte su 9.905 presentate); Lecce (8.232 su 10.904); Barletta-Andria-Trani (4-613 accolte su 6-201 presentate). Complessivamente in Puglia presentate 59.312 richieste, di cui 44.316 accolte. 

Le interviste ai segretari della Cisl e della Cgil

I dati su scala regionale

La regione con il primato di richieste è la Campania, dove ben 117.786 cittadini si sono presentati presso gli uffici postali o i Caf per ottenere il reddito di cittadinanza, ma “solo” 90.197 di questi sono stati accontentati. Al secondo posto c’è la Sicilia, 87.775 domande accolte su 112-714 richieste. Al terzo, il Lazio con 44.705 domande accolte, su 63-710 richieste. In coda alla graduatoria, come nelle previsioni, c’è la Valle D’Aosta, dove sono state inoltrate appena 820 richieste, di cui 522 accolte.

Le province

La provincia in cima alla graduatoria è Napoli, con 68.186 richieste presentate, di cui 52.517 accolte. Seguono le province di Roma (30.174 su 43.666), Palermo (26.204 su 33.128), Catania (12.403 su 24.126), Milano (15.014 su 22-606). Significativi anche i dati registrati a Cosenza (12-923 su 17.398), Caserta (16.346 su 21.156). 

Complessivamente a livello nazionale sono arrivate all’Inps 681.736 domande. Di queste ne sono state accolte 488.337. 

Navigator: 21 posizioni aperte in provincia di Brindisi

Da giovedì, intanto, sul sito dell’Anpal (Agenzia nazionale politiche attive del lavoro) Servizi è online il bando tramite il quale è possibile candidarsi alla prova di selezione per diventare uno dei navigator che aiuteranno i beneficiari del reddito di cittadinanza a orientarsi nel mercato del lavoro. In tutta Italia sono in totale tremila i posti a disposizione di cui 248 in Puglia. Per la provincia di Brindisi sono 21 le posizione aperte.

L’avviso pubblico

Il regolamento

I candidati dovranno essere in possesso di una laurea magistrale nelle discipline elencate nel bando (tra queste economia, scienze politiche, servizio sociale e politiche sociali, scienza della pubblica amministrazione, giurisprudenza, sociologia e psicologia, scienze dell'educazione e pedagogiche), la cittadinanza italiana o di un Paese Ue o il regolare permesso di soggiorno, il godimento dei diritti civili e politici, l'assenza di condanne penali, anche con sentenze non definitive, per reati come truffa, corruzione, terrorismo, riciclaggio e altri e l'assenza di  "licenziamenti o dispense dall'impiego presso una pubblica amministrazione". Nella domanda deve essere specificata la provincia per la quale ci si intende candidare, non è possibile presentare più di una candidatura.

L'incarico di collaborazione avrà durata fino al 30 aprile 2021 e un compenso lordo annuo pari a 27.338,76 euro, oltre 300 euro lordi mensili a titolo di rimborso forfettario delle spese per l'espletamento dell'incarico, quali spese di viaggio, vitto e alloggio.

I candidati dovranno affrontare una prova di selezione che consiste in un test a risposta multipla, con 110 domande suddivise così:  10 quesiti di cultura generale, 10 quesiti psicoattitudinali, 10 quesiti di logica, 10 quesiti di informatica, 10 quesiti sui modelli e strumenti di intervento di politica del lavoro, 10 quesiti sul reddito di cittadinanza, 10 quesiti sulla disciplina dei contratti di lavoro, 10 quesiti sul sistema di istruzione e formazione, 10 quesiti sulla regolamentazione del mercato del lavoro, 10 quesiti di economia aziendale. Il tempo complessivo a disposizione è di 100 minuti.
 

Potrebbe interessarti

  • La banana, un fabbisogno giornaliero

  • Dopo Ferragosto, in forma con la dieta detox

  • Smettere di fumare: trucchi e consigli per dire addio al tabacco

  • Topi, sporcizia e inciviltà: il parco del Cillarese sprofonda nel degrado

I più letti della settimana

  • Parcheggiatore stroncato da infarto nella movida delle discoteche

  • Si apparta con la moglie di un detenuto: mamma e figli lo pestano

  • Tragedia in spiaggia: anziano perde la vita mentre fa il bagno

  • Furti nelle auto parcheggiate sulla costa: scoperti i responsabili

  • Posti in spiaggia "prenotati": la Capitaneria sequestra tutto

  • Minorenni in coma etilico: controlli e multe a locali sulla costa

Torna su
BrindisiReport è in caricamento