Domenica, 14 Luglio 2024
Attualità

Il ricordo dell'asso dei cieli Leonardo Ferrulli, brindisino che evitò una tragedia

Durante un combattimento aereo il pilota impedì che l'inevitabile impatto al suolo del suo velivolo, gravemente danneggiato, coinvolgesse vittime innocenti

BRINDISI - Il 5 luglio ricorreva il ricordo della memoria dell'asso della Regia Aeronautica italiana Leonardo Ferrulli, nato a Brindisi il 24 dicembre 1917 e morto a Scordia, in Sicilia, dopo un aspro combattimento con caccia e bombardieri anglo-americani. La cerimonia dedicata al pilota, si è svolta a Brindisi, prima con una messa, poi al cimitero, davanti alla lapide. È stata curata da Assoarma Oria e Anmi Leone di San Marco "Componente Nazionale Anfibia". Ferrulli, durante la seconda guerra mondiale, ha immolato la propria vita nell'adempimento del proprio dovere, nel generoso e disperato gesto di impedire che l'inevitabile impatto al suolo del suo velivolo coinvolgesse vittime innocenti.

Il 5 luglio del 1943, Leonardo Ferrulli, alzatosi in volo, nel primo pomeriggio, dall'aeroporto di Sigonella (Catania), nel corso di una missione per intercettare un'imponente formazione di bombardieri quadrimotori americani Boeing B-17 e decine di caccia inglesi, durante un combattimento, un caccia Spitfire danneggiò gravemente il suo aereo. Con un'ala spezzata del suo Macchi 202S e ferito egli stesso, abbandonò la lotta nel tentativo di rientrare alla base di Sigonella. Ma ogni sforzo fu vano. Impossibilitato ad usare il paracadute e nell’intento di non cadere sul centro abitato di Scordia (Catania), per evitare di coinvolgere la popolazione civile, riuscì a portare il velivolo alla periferia, schiantandosi in un campo di grano.

Nel corso della sua carriera di pilota aveva accumulato ben due medaglie d'Argento al Valor Militare e al momento dell'incidente che lo portò alla morte, l'eroe brindisino era il quinto asso della Regia Aeronautica italiana del tempo di guerra. 

Rimani aggiornato sulle notizie dalla tua provincia iscrivendoti al nostro canale whatsapp: clicca qui.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il ricordo dell'asso dei cieli Leonardo Ferrulli, brindisino che evitò una tragedia
BrindisiReport è in caricamento