rotate-mobile
Giovedì, 9 Dicembre 2021
Attualità

Raccolta differenziata: virtuosi 11 Comuni del Brindisino, il capoluogo perde punti

Presentato ieri (giovedì 4 novembre) a Bari il 13esimo rapporto di Legambiente sui Comuni Ricicloni: la città di Brindisi si ferma al 47,6 percento (contro il 50,1 del 2019)

BRINDISI - Sono 11 i Comuni della provincia di Brindisi che rientrano nella classifica dei 113 enti che hanno raggiunto una percentuale di raccolta differenziata che supera il 65 percento nell'anno 2020, secondo il 13esimo rapporto di Legambiente Puglia. Si tratta di Cisternino (78,3 percento), Latiano (78,1 percento), Cellino San Marco (77,9 percento), Fasano (75,7 percento),  Erchie (73,5 percento), Oria (72,7 percento), Mesagne (72,1 percento), San Vito dei Normanni (71,8 percento), San Pancrazio Salentino (70 percento), San Michele Salentino ( 69,8 percento) e San Donaci (65,8 percento). Per quanto riguarda il capoluogo, Brindisi perde tre punti percentuali passando dal 50, 1 percento del 2019 al 47,6 percento nel 2020.

Nessun Comune 'rifiuti free' del Brindisino viene individuato nel rapporto 2021 di Legambiente, parliamo di enti che oltre ad aver superato il 65 percento di raccolta differenziata hanno anche contenuto la produzione pro capite di secco residuo al di sotto dei 75 Kg/anno/abitante. Questa è, quindi, la fotografia scattata sulla Puglia dall’edizione 2021 di Comuni Ricicloni, l’annuale rapporto che mostra la situazione regionale sulla gestione sostenibile dei rifiuti e premia le performance dei Comuni. Il report è realizzato da Legambiente Puglia con il patrocinio della Regione Puglia - assessorato alla Qualità dell’Ambiente e di Anci Puglia, con il sostegno di Eurosintex, Progeva e Corgom.

La XIII edizione di Comuni Ricicloni Puglia è stata presentata ieri pomeriggio (giovedì 4 novembre) a Bari nell’ambito dell’Ecoforum Puglia “Semplificazioni, innovazione e partecipazione: un Piano regionale per una Puglia verde e circolare”. Al forum, sviluppatosi in tre sessioni (Verso una Puglia Circolare; La chiusura del ciclo dei rifiuti: l’esperienza dei Consorzi di filiera; Buone pratiche per una Puglia Verde e Circolare) hanno partecipato Ruggero Ronzulli, presidente di Legambiente Puglia, Antonio Decaro, presidente di Anci e sindaco di Bari, Stefano Ciafani, Presidente Legambiente, Daniela Salzedo, Direttrice Legambiente Puglia, Anna Grazia Maraschio, assessora all’Ambiente Regione Puglia, Gianfranco Grandaliano, Direttore Ager Puglia, Fiorenza Pascazio, delegata ambiente Anci Puglia e sindaca di Bitetto, Fabio Costarella, Conai, Carmine Pagnozzi, Biorepack, Maria Teresa Celebre, Calabra Maceri, Carlo Salvemini, sindaco di Lecce, Antonello Antonicelli, dirigente ambiente Comune di Monopoli (AroBa8), Sabino Persichella, presidente Amiu Puglia, Maria Centrone, Comandante Polizia Metropolitana di Bari.

Fasano 

"Questo risultato è il giusto riconoscimento all’impegno collettivo di tutti i cittadini che, giorno dopo giorno, in questi anni hanno compreso l’importanza della raccolta differenziata – dice il sindaco Francesco Zaccaria –. Un risultato che deve spronarci a lavorare sempre di più e meglio per la costruzione di una città sempre più attenta al rispetto dell’ambiente contro ogni forma di vandalismo che deturpa il nostro territorio.  Questo premio è stato ottenuto grazie alla collaborazione con l’assessore Gianluca Cisternino, alla Gial Plast che gestisce il servizio rifiuti, al servizio Ambiente e al nucleo di Polizia Ecologica che svolgono quotidianamente un grande lavoro sul territorio e ai quali va un grande ringraziamento. Aver superato il 75 percento nel 2020 è un valore molto importante se si considera l’estensione del territorio fasanese e il numero di visitatori e turisti che, soprattutto nei mesi estivi, accogliamo in ogni porzione della nostra Fasano. Grazie ai dati raggiunti nel tempo abbiamo dimezzato i costi del tributo speciale per tonnellata di rifiuti conferiti in discarica e abbiamo potuto abbassare la Tari. La concretizzazione di politiche a tutela dell’ambiente continuerà ad essere obiettivo imprescindibile della nostra amministrazione a cui sarà accompagnata una costante e continua azione di sensibilizzazione che coinvolgerà tutti i cittadini, a partire dai banchi di scuola".

San Michele Salentino

"Questo premio è dedicato a tutti i cittadini di San Michele che ogni giorno, attraverso una attenta e puntuale raccolta differenziata, dimostrano sensibilità nei confronti del proprio territorio e dell'ambiente in generale", commenta l'assessora Tiziana Barletta. "Si tratta di un riconoscimento simbolico ma allo stesso tempo significativo perché mette in evidenza quanto i comportamenti dei singoli possono contribuire a rendere virtuosa una comunità. Sicuramente ancora tanto si può e si deve fare per migliorare. Per il futuro il nostro obiettivo prioritario sarà quello di ridurre e cercare di eliminare gli abbandoni indiscriminati di rifiuti che incidono pesantemente sulla percentuale di raccolta differenziata e determinano maggiori costi per le casse comunali. Sappiamo che è una sfida ambiziosa ma siamo certi di poter contare sulla collaborazione e l'impegno di tutti", conclude la Barletta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Raccolta differenziata: virtuosi 11 Comuni del Brindisino, il capoluogo perde punti

BrindisiReport è in caricamento