Rimosse le panchine dal lungomare: la destagionalizzazione resta un'utopia

Nella mattinata di oggi sono state rimosse le panchine del lungomare “Marinai d’Italia” che collega Torre San Gennaro (competenza di Torchiarolo) a Campo di Mare (San Pietro Vernotico)

TORCHIAROLO - La destagionalizzazione turistica continua a rappresentare un’utopia per le marine a sud di Brindisi. Eppure mai come quest’anno le residenze estive continuano a essere abitate e le case vacanze a essere prenotate. Nella mattinata di oggi, lunedì 14 settembre, sono state rimosse le panchine del lungomare “Marinai d’Italia” che collega Torre San Gennaro (competenza di Torchiarolo) a Campo di Mare (San Pietro Vernotico).

lungomare marinai d'italia torre san gennaro-4

Una disposizione non condivisa dalle decine di famiglie che ancora ancora risiedono nella marina. E quest’anno, anche a causa del covid, sono tante. Alcuni hanno contattato il comando della Polizia locale, e altri uffici competenti scoprendo che le disposizioni sono irrevocabili. Appalti che devono essere rispettati. 

Stessa situazione si è verificata lo scorso anno. Gli arredi urbani sono stati smontati nelle prime settimane di settembre creando un vero e proprio disservizio. Ma le lamentele passate non sono servite a prolungare la presenza degli arredi urbani sul lungomare. 

panchine rimosse lungomare marinai d'italia torre san gennaro3-2

E nemmeno le proteste di quest’anno. Le panchine sono state smontate, ne restano due che a quanto pare non sono state rimosse per una questione di spazi “non entravano nel camion”. Con ogni probabilità nei prossimi giorni verranno tolti anche i cestini. 

panchine lungomare san gennaro1-2

Una situazione, che, per quanto può sembrare banale, non fa altro che peggiorare l’immagine di queste marine, sempre più lontane dall’essere interpretate dalle amministrazioni risorse dal punto di vista turistico ed economico. 

I turisti affittano le case vacanza anche in autunno, l’estate al sud, si sa, dura fino a quando il mare è bello e il sole è caldo. Chi può raggiunge le località balneari a tutte le ore del giorno: nelle pause da lavoro e in tutti i momenti liberi. Per un bagno, una passeggiata o un caffè vista mare. Per la tintarella. Ma anche con la pioggia e il maltempo. Sedersi ad ammirare il mare, anche quest’anno, sul lungomare Marinai d’Italia, è vietato da metà settembre in poi. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Puglia passa in zona gialla: cosa cambia fino al 21 dicembre

  • Meno contagi e meno tamponi nel weekend. Resta alto il numero dei decessi

  • Sulla superstrada senza assicurazione e con targhe rubate: inseguimento

  • Coronavirus, risalgono i nuovi positivi e il numero dei decessi

  • Auto si ribalta e finisce nelle campagne: spavento per una ragazza

  • Covid-19, pesante il bilancio dei decessi: 72 in un giorno. Calano i contagi

Torna su
BrindisiReport è in caricamento