Invasione di api: interviene anche la Protezione Civile comunale

Diversi interventi di rimozione degli alveari a Cellino San Marco, con un cestello messo a disposizione dal Comune

CELLINO SAN MARCO – Anche a Cellino San Marco sta creando un pochi disagi il proliferare degli alveari: un problema tipico della stagione primaverile che da giorni investe l’intera provincia, con decine di richieste di intervento presso i comandi delle polizie locali e la sala operativa dei vigili del fuoco, che in realtà possono intervenire solo in caso di impedimento per le persone diversamente abili o di alveari di una certa dimensione. Spetta alle polizie locali, dunque, il compito di attivarsi. 

A Cellino San Marco un preziosissimo supporto viene fornito dal gruppo comunale di Protezione civile coordinato dal Franco Menga. I volontari del Gruppo, in sinergia con la polizia locale, hanno effettuato il primo intervento con apicoltore autorizzato lo scorso 25 aprile, in via Di Vittorio.

Sabato, dopo un sopralluogo preventivo effettuato la ser prima dall’Asl, è durato circa tre ore un intervento di rimozione di un alveare sia all’esterno che all’interno di un appartamento situato in via De Viti Marco.

Per la giornata odierna, previa autorizzazione da parte dell’azienda sanitaria, è stato pianificato un ulteriore intervento presso il giardino pubblico di largo Machiavelli. Ogni intervento viene espletato da un apicoltore autorizzato. Oggi tale incarico è stato affidato ad Andrea Turrisi. 

Il commissario di polizia locale, Daniele Gigante, segue tutte le operazioni con la Protezione civile comunale, affinché gli apicoltori possano lavorare in completa. Per questo è stato messo a disposizione un cestello elevatore. Il Comune, attraverso i propri uffici competenti, segue tutte le procedure normative da adottare per la pubblica incolumità e per garantire il mantenimento dell'ecosistema da parte delle api, tanto utili all'uomo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Muore schiacciato da un trattore: tragedia nelle campagne

  • Bollo auto e Documento unico di circolazione, le novità 2020

  • Quanto costa una casa a Brindisi quartiere per quartiere

  • Doppio inseguimento e lancio di chiodi dopo assalto a bancomat

  • Lite in un locale: un uomo ferito al collo con un bicchiere rotto

  • Operaio investito: un collega insegue auto pirata e la blocca

Torna su
BrindisiReport è in caricamento