rotate-mobile
Mercoledì, 22 Maggio 2024
Attualità

Integrazione scolastica: i genitori ringraziano la cooperativa "Socio Culturale"

Mamme e papà si sono ritrovati davanti alla sede della cooperativa esprimendo la loro gratitudine per il servizio forniti ai loro figli in questi anni

BRINDISI - Operatori e genitori di bambini che usufruiscono del servizio di integrazione scolastica si sono ritrovati oggi pomeriggio in piazza Santa Teresa, per ringraziare i responsabili della cooperativa Socio Culturale, alla quale subentrerà un’altra cooperativa nella gestione del servizio, per conto dell’amministrazione comunale di Brindisi. 

Una mamma, in particolare, ha scritto una lettera carica di elogi nei confronti dell’avvocato Nocco e della dottoressa Galiano. “Siamo qui riuniti oggi per salutarvi - si legge nella lettera - con la speranza di potervi riavere ancora nelle nostre vite. Grazie per tutto quello che avete fatto per i nostri bambini. Grazie per averci sempre ascoltati e per aver accolto sempre le nostre richieste. Grazie per aver attivato a Brindisi, per la prima volta i bellissimi laboratori estivi ed invernali ai quali i nostri figli hanno partecipato con grande entusiasmo e dei quali avvertono quotidianamente la nostalgia”. 

“Dottoressa Galiano: dolcissima, super qualificata, dotata di una sensibilità e di un’umanità fuori dal comune, nonché di una empatia straordinaria. Lei ha portato il sereno e la luce nel cuore di noi genitori nei moment più bui e ci ha dato la forza di sperare in un futuro migliore per i nostri figli”.

“Avvocato Nocco: uomo brillante, carismatico, intelligente, preparatissimo. Un uomo con un grande cuore, dotato di abilità dialettiche straordinarie, in grado di ammaliare con le sue parole chiunque interagisca con lui”. “Ringraziamo per aver valorizzato, sin dal principio, la figura dell’educatore. Figura fondamentale sia nella nostra vita che in quella dei nostri figli”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Integrazione scolastica: i genitori ringraziano la cooperativa "Socio Culturale"

BrindisiReport è in caricamento