Domenica, 21 Luglio 2024
Attualità Sant'Elia / Via Giuseppe Pelizza da Volpedo

Tennis, padel, calcio e basket: ecco come rinascerà l'impianto ex Acsi

Via libera del Comune di Brindisi al progetto per la realizzazione di un centro polisportivo. La struttura, in stato di abbandono dal 2014, sarà gestita dalla Rm Sport di San Pietro Vernotico

BRINDISI – Per l’impianto sportivo ex Acsi forse è davvero il momento della rinascita. Il Comune di Brindisi ha autorizzato la società sportiva dilettantistica a responsabilità limitata Rm Sport di San Pietro Vernotico a realizzare un centro polisportivo dedicato al tennis (sia outdoor che indoor) e al padel nella vecchia e fatiscente struttura situata in via Pellizza da Volpedo, al rione Sant’Elia, in stato d’abbandono dal 2014. Il via libera è arrivato tramite una delibera a firma del dirigente del settore Attività produttive – Suap, Nicola Zizzi. 

L’iter per l’affidamento in concessione della riqualificazione e successiva gestione dell’impianto è stato avviato nell’aprile 2020 dall’amministrazione comunale guidata dal sindaco Riccardo Rossi, su input dell’assessore allo sport Oreste Punto. Il bando per la gestione ventennale del sito fu vinto inizialmente dalla società dilettantistica Acquawelness. Ma L’Asd Rom sport, arrivata seconda in graduatoria, fece ricorso al Tar, spuntandola sulla stessa Acquawelness. La convenzione con l’amministrazione comunale è stata sottoscritta nell’aprile 2022. Nel frattempo sono arrivati i pareri favorevoli di competenza dell’ufficio Urbanistica, dell’Asl e del Coni. 

Il progetto prevede la realizzazione di: quattro campi scoperti da tennis in terra battuta; un campo scoperto da tennis con pavimentazione in resina acrilica; due campi indoor coperti con tensostruttura; cinque campi amatoriali oer minitennis; quattro campi da padel; un campo da basket; un campo da calcetto a otto. 
Inoltre è prevista l’installazione di sedute in perallelepipedi lungo i percorsi e di blocchi prefabbricati da adibire a spogliatoi e servizi igienici, oltre alla ristrutturazione del fabbricato esistente da adibire a club house e alloggio del custode. 

Nell’ultimo decennio l’impianto è stato ripetutamente vandalizzato e incendiato. I vecchi spogliatoi erano diventati un ricettacolo di rifiuti. I viali e quel che resta dei campi di calcio sono ricoperti da erbacce. Ma presto questo scenario di degrado sarà cancellato. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tennis, padel, calcio e basket: ecco come rinascerà l'impianto ex Acsi
BrindisiReport è in caricamento