rotate-mobile
Sabato, 27 Novembre 2021
Attualità

Nuovi ecosistemi dell'innovazione al Sud: la Provincia aderisce ad avvisto pubblico

Progetto denominato “Ecosistema per l'innovazione Creativa - Scuola di Alta Formazione per le Industrie Creative e Culturali ed i Turismi”

BRINDISI - Con proprio decreto n.93 del 9 novembre 2021, il presidente della Provincia di Brindisi, Riccardo Rossi, ha provveduto affinché l’Ente, senza oneri a carico, aderisse al partenariato volto alla candidatura ed alla conseguente realizzazione del progetto denominato: “Ecosistema per l'innovazione creativa - scuola di Alta Formazione per le Industrie Creative e Culturali ed i Turismi”, nell’ambito delle misure previste dal Decreto legge n. 59 del 6 maggio 2021. Di detto partenariato fanno parte l’Università Degli Studi “Aldo Moro” di Bari - soggetto proponente - i partner di primo livello Apulia Film Commission, l’Università Degli Studi di Foggia, il Comune di Fasano, il Teatro pubblico pugliese, l’Its Apulia digital Maker, l’Its per l’industria dell’ospitalità e del Turismo Allargato, oltrechè Palomar, Netflix Italia, Apulia Digital Center e Distretto di Puglia Creativa, quali partner di secondo livello.

Il progetto si inserisce nell’ambito dell’Avviso pubblico per la manifestazione di interesse per la candidatura di idee progettuali da ammettere ad una procedura negoziale finalizzata al finanziamento di interventi di riqualificazione e rifunzionalizzazione di siti per la creazione di ecosistemi dell'innovazione nel Mezzogiorno, così come da decreto n. 204 del 29/09/2021 dell’Agenzia per la Coesione Territoriale, attraverso risorse finanziarie del Piano nazionale per gli investimenti complementari agli interventi del Pnrr, con la finalità generale di promuovere la nascita di nuovi ecosistemi dell'innovazione al Sud.

Tale avviso chiarisce come obiettivo di ciascun progetto debba essere la creazione di infrastrutture materiali o la rigenerazione di quelle abbandonate mirata a promuovere lo sviluppo di capitale umano altamente qualificato, la ricerca multidisciplinare, l’implementazione e l'attrazione di impese innovative, da realizzarsi attraverso un'ampia collaborazione tra università, centri di ricerca, imprese, amministrazioni pubbliche e organizzazioni del terzo settore, volta a valorizzare il ruolo di tutti gli attori coinvolti. 

Per queste finalità è stato elaborato il progetto denominato: “Ecosistema per l'innovazione Creativa - Scuola di Alta Formazione per le Industrie Creative e Culturali ed i Turismi”, il cui obiettivo finale è quello di creare nuovi professionisti capaci di coniugare, in modo innovativo, creatività artistica e culturale, abilità tecnologiche avanzate in ambito digitale e competenze gestionali e organizzative, da realizzarsi attraverso un adeguamento dell’attuale struttura del Ciasu, a Fasano, in modo da trasformarlo in un polo ad alta densità tecnologica con laboratori e studi di produzione nei settori delle arti visive, dei media digitali e dello spettacolo in grado di supportare dinamiche di internazionalizzazione dei percorsi formativi, anche grazie all’implementazione delle potenzialità ricettive della sede in favore di studenti, docenti e professionisti provenienti da Paesi stranieri. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuovi ecosistemi dell'innovazione al Sud: la Provincia aderisce ad avvisto pubblico

BrindisiReport è in caricamento