Venerdì, 24 Settembre 2021
Attualità

Ritardi al Pronto Soccorso, la direzione si scusa e annuncia nuove soluzioni

Nel periodo estivo aumentano gli accessi, soprattutto, per l'arrivo di turisti. Nei prossimi giorni verranno adottate nuove scelte logistiche e organizzative

BRINDISI - Giungono le scuse agli utenti dalla direzione generale della Asl di Brindisi in relazione ai ritardi registrati nella presa in carico dei pazienti in Pronto soccorso. La stessa, infatti, sta analizzando tutti gli episodi segnalati per offrire ai cittadini un servizio più efficiente. "In particolare, il paziente 64enne ( in attesa da 16 ore al Pronto Soccorso) giunto in ospedale intorno all'una del primo agosto, e registrato come codice azzurro al triage - spiega in una nota la dirigenza - ha iniziato il suo percorso insieme a numerosi casi gravi, in codice arancione o rosso. L'uomo è stato sottoposto all'iter dei controlli strumentali necessario in queste situazioni ed è tutt'ora in osservazione." 

Nelle ultime settimane, come accade ogni anno in questo periodo, si sta verificando un costante e consistente ricorso ai servizi di urgenza dell'ospedale Perrino che rallenta l'attività degli operatori sanitari: i maggiori accessi sono dovuti alla massiccia presenza di turisti sul territorio provinciale e alle conseguenze del grande caldo. "La direzione sanitaria aziendale e quella del reparto sono impegnate a mettere a punto soluzioni logistiche e organizzative partendo dal monitoraggio costante degli accessi. Le novità saranno applicate già nei prossimi giorni per evitare questo genere di disagi all'utenza che si rivolge al Pronto soccorso", conclude la nota. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ritardi al Pronto Soccorso, la direzione si scusa e annuncia nuove soluzioni

BrindisiReport è in caricamento