Martedì, 3 Agosto 2021
Attualità

Movida estiva e sicurezza anti Covid, potenziati i controlli in tutta la provincia

Il prefetto Bellantoni ha convocato in videoconferenza questo pomeriggio ( mercoledì 14 luglio 2021) le forze dell'ordine, i sindaci, per fare il punto della situazione e organizzare il lavoro di controllo soprattutto nei centri con maggior afflusso di turisti. Particolare attenzione verso Brindisi, Cisternino, Oria e le zone balneari

BRINDISI - Si è riunito nel pomeriggio di oggi, mercoledì 14 luglio 2021, in videoconferenza, il comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica dedicata alla pianificazione delle attività di controllo e vigilanza dei centri abitati, delle località balneari ed alla sicurezza della viabilità lungo le arterie stradali di questa provincia,durante la  stagione estiva.  Alla riunione presieduta dal prefetto Carolina Bellantoni, hanno partecipato, oltre ai vertici delle forze dell’ordine, i sindaci, la commissione straordinaria di Carovigno,il rappresentante del comando provinciale dei vigili del fuoco, il comandante della Capitaneria di porto, il comandante della sezione di polizia stradale.

Nel corso dell’incontro, il prefetto ha sottolineato che, nella attuale fase di ripresa del settore turistico e balneare, è necessario ottimizzare il ' sistema sicurezza', in un'ottica di complessiva integrazione delle risorse, tra forze dell'ordine a competenza generale e polizie locali, esprimendo  il massimo delle sinergie per garantire il migliore presidio a tutela del territorio provinciale e, in particolare, di quelle località maggiormente  interessate dai flussi turistici che sono in netta ripresa. E’ stato, tuttavia, sottolineato che, sebbene la Puglia, come del resto l’intero territorio nazionale,  sia classificata come “ zona bianca” siamo ancora in emergenza sanitaria e che, quindi, la sicurezza va garantita prioritariamente sul piano della salute pubblica, continuando ad osservare  le cautele anti Covid, con l'uso della mascherina  per tutte le situazioni in cui non possa essere garantito il distanziamento interpersonale o si configurino assembramenti o affollamenti. 

Nel corso dell’incontro, con l'apporto informativo delle forze dell’ordine, è stato  fatto il punto sul piano di potenziamento dei servizi di vigilanza da parte delle forze di polizia, con particolare riferimento al Capoluogo ed ai Comuni, che, per la vocazione turistica, registrano nel periodo estivo un significativo incremento delle presenze.  Queste circostanze  richiedono un rafforzamento dei servizi di prevenzione generale e di controllo del territorio, che si deve avvalere del supporto anche delle polizie locali mirato al contrasto dei fenomeni della contraffazione, dell'abusivismo commerciale, dell'abuso di sostanze alcooliche, dello spaccio di stupefacenti e della incidentalità stradale. Inoltre verranno disposti ulteriori servizi lungo le arterie stradali principali con la polizia stradale per il contrasto all’abuso di sostanze alcoliche. 

Particolare attenzione viene dedicata anche dalla Capitaneria di porto, impegnata nell’operazione “Mare Sicuro 2021”, al fine di garantire la sicurezza della navigazione e la salvaguardia di bagnanti, diportisti e subacquei. L'attenzione è stata poi focalizzata anche sulle problematiche connesse alla cosiddetta "movida" nel centro storico  del Capoluogo, nonché in quei comuni quali Cisternino, Oria, dove sovente si concentrano numerosi turisti, con situazioni di disagio per la  popolazione residente, per effetto delle emissioni sonore di notevole entità provenienti dai locali fino a notte inoltrata e degli assembramenti davanti agli stessi esercizi.  Sono stati, pertanto, programmati rigorosi e mirati controlli sugli esercizi pubblici, anche con il concorso delle polizie locali, per verificare la piena osservanza delle prescrizioni di legge, anche sotto il profilo dei protocolli anti-contagio, al fine di contrastare il consumo diffuso tra i giovani, specie minorenni, di sostanze alcoliche nonché per evitare manifestazioni di disturbo della quiete pubblica.

A tal proposito sono stati già pianificati specifici servizi, con il concorso della polizia locale e della divisione di polizia amministrativa della questura per il controllo degli esercizi di somministrazione di bevande.  Il prefetto, in conclusione, nel disporre l' ulteriore intensificazione dei servizi di vigilanza e controllo del territorio, già in atto, improntati alla massima visibilità cui seguirà una specifica pianificazione curata dal questore, ha richiamato l'importanza di un comportamento responsabile da parte di tutti, sottolineando l'esigenza di conciliare le legittime aspettative da parte dei giovani, di potersi divertire dopo un lungo periodo di "restrizioni ", con il diritto di tutti i cittadini al riposo in particolare nelle ore notturne.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Movida estiva e sicurezza anti Covid, potenziati i controlli in tutta la provincia

BrindisiReport è in caricamento