Sabato, 31 Luglio 2021
Attualità

"Salvi tutti i lavoratori precari della Asl Brindisi e Sanitaservice"

 La platea interessata riguarda 1500 lavoratori addetti, che potranno avere garantito un domani lavorativo certo e stabile

BRINDISI - Nella mattinata di oggi, martedì 13 luglio, si è tenuto il tavolo Sepac Regionale della vertenza Oss precari. I 263 operatori del servizio di pulizia e sanificazione confluiranno nell’ausiliariato, i 183 ausiliari a tempo determinato più gli 88 Operatori socio sanitari precari che hanno partecipato alla manifestazione d’interesse aziendale confluiranno nel servizio di pulizia e sanificazione esternalizzato, con contratto a tempo pieno e indeterminato. Si determina anche la chiusura parallela della vertenza del 118 per Brindisi,  un'operazione lunga e difficile che ha trovato una sintesi a cui seguiranno atti definitivi della Asl Brindisi in periodi celeri e prossimi con esiti finali e prerogative occupazionali stabili per tutti entro e non oltre i primi di settembre. La platea interessata riguarda 1500 lavoratori addetti, che potranno avere garantito un domani lavorativo certo e stabile. 

"Era come un puzzle - commentano  Pancrazio Tedesco e Chiara Cleopazzo, rispettivamente, segretario generale e responsabile contrattazione - "Fp Cgil Brindisi d’intesa con la parte datoriale grazie all’apporto della Task Force ed alla presidenza Leo Caroli, che ringraziamo, si sono determinati esiti definitivi per tutte le vertenze da noi rappresentate".

"Il lavoro della Fp Cgil Brindisi è risultato pioniero e determinante al fianco dei lavoratori precari in questo ultimo e lungo e doloroso anno passato, e si compie con un grande risultato da festeggiare che onora anche lo sforzo della parte datoriale. Facciamo gli auguri a tutti gli operatori interessati consegnando un grazie doveroso e meritato alla cabina di regia del tavolo Sepac, che è riuscita a redimere una vertenza con annesse più vertenze e criticità, consegnando un quadro d’intesa sindacale e datoriale per l’obbiettivo tanto sognato di un occupazione stabile che sarà d’esempio e d’orgoglio per tutto il territorio regionale, ed aprirà il fronte della speranza e della consapevolezza per tutti che le battaglie di dignità e civiltà rappresentate dalla Fp Cgil Brindisi sono un faro di speranza e prerogativa per il domani per ogni lavoratore pugliese, ed immagine emblema di riscatto e salvaguardia del mondo del lavoro nei servizi pubblici a garanzia degli utenti in termini di valorizzazione vera ed autentica del lavoro. Da questo tavolo, e da tutto il lavoro fatto si è aperta contemporaneamente la luce di un nuovo modello d’intesa per il mondo del lavoro giusto e dignitoso di domani".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Salvi tutti i lavoratori precari della Asl Brindisi e Sanitaservice"

BrindisiReport è in caricamento