rotate-mobile
Attualità San Donaci

Riduzione addizionale Irpef, sindaco ritira il punto: accolta la richiesta del Pd

La proposta, avanzata da Antonella Vincenti e Maurizio Greco, è di ridurre l'aliquota dallo 0,8 allo 0,5

SAN DONACI - E' stata accolta la richiesta dei consiglieri comunali del Partito Democratico di San Donaci, Antonella Vincenti e Maurizio Greco, in merito alla riduzione dell'addizionale Irpef, applicata al massimo nel Comune. Dopo una breve sospensione dei lavori dell’assise - spiegano in una nota - il sindaco ha ritirato la proposta di delibera con la quale si chiedeva la conferma dell’addizionale al massimo, confermando così la volontà di valutare seriamente la nostra proposta di riduzione del gravame fiscale a carico dei cittadini.  Un primo passo è stato compiuto e l’obiettivo raggiunto nell’interesse dei cittadini."

Nel Comune di San Donaci, infatti, viene applicata un’aliquota dell’addizionale comunale Irpef pari allo 0,8 punti percentuali, tra le più alte in provincia di Brindisi. "Considerando, inoltre, che negli ultimi quattro anni l’avanzo di amministrazione del Comune, accertato in sede di approvazione del conto consuntivo, è risultato particolarmente elevato - continuano i consiglieri d'opposizione - al momento non vi sono particolari esigenze finanziarie debitorie e il suddetto avanzo lo dimostra, così come dimostra scarsa programmazione amministrativa. Le famiglie sono già gravate da numerosi rincari a causa della crisi economica che il nostro Paese sta attraversando e il nostro obiettivo, legato alla presentazione di questa richiesta, vuole andare nella direzione di ridurre il carico fiscale e contenere l’addizionale Irpef portandola dall’attuale 0,8 allo 0,5."
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riduzione addizionale Irpef, sindaco ritira il punto: accolta la richiesta del Pd

BrindisiReport è in caricamento