Venerdì, 23 Luglio 2021
Attualità

Contro la violenza sulle donne, il video spot realizzato dal Comune

Da un'idea dell'assessora alle pari opportunità, Angela Martucci, per la regia di Michele Racioppi

SAN MICHELE SALENTINO -  Il Comune di San Michele Salentino, assessorato alle pari opportunità, ha ideato e realizzato un video spot di sensibilizzazione contro la violenza di genere, in modo particolare contro il femminicidio. Il breve filmato, diretto dal regista Michele Racioppi e con protagonista Silvia Venerito, allieva della scuola di danza “Silfide” di San Michele Salentino, si articola in un continuum di immagini dove la donna e le violenze sono ben visibili sul suo corpo. Una donna che, nonostante tutto, nonostante l’efferatezza delle violenze subite, la potenza visiva di ciò che rimane dentro e fuori la sua anima, continua a ballare, per sorridere alla vita, per sentirsi libera, perché vuole essere felice. E la felicità è un percorso raggiungibile, solo, chiedendo aiuto e denunciando alle forze dell’ordine.

“Frame forti, che inducono gli spettatori ad una riflessione seria e attenta – spiega l’assessora alle pari opportunità, Angela Martucci – perché non bisogna mai fermare la sensibilizzazione verso questa triste tematica. Nel 2019 abbiamo inaugurato la panchina rossa in piazza Marconi, quest’anno, per via dell’emergenza Covid, abbiamo pensato ad un messaggio social, producendo un video spot per raggiungere un ampio pubblico e perché, come amministrazione, non volevamo e potevamo rinunciare a divulgare un messaggio importante: no alla violenza, sì alla felicità, ricordando alle vittime che non è mai troppo tardi per denunciare, anzi, si deve denunciare.”

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In base ai dati raccolti nel Report sulla violenza di genere e domestica, per il semestre gennaio – maggio 2020, elaborati dal servizio analisi criminale della direzione centrale della Polizia Criminale (dipartimento pubblica sicurezza del ministero dell'interno), in Italia l’incidenza degli atti persecutori rivolti contro le donne ha avuto un andamento costante pari al 76 percento nello scorso anno, mentre nel 2020 si è passati dal 76 percento di gennaio, al 71 percento ad aprile e maggio, per poi risalire al 73 percento a giugno. Oscillante nel 2020 anche la percentuale di donne vittime di maltrattamenti da parte di familiari e conviventi: dall’82 percento di gennaio il dato scende al 78 percento del mese di maggio, risalendo all’82 percento nel mese di giugno. Le violenze sessuali, dopo il periodo di lockdown, risultano in aumento a maggio e ancora di più a giugno. Aumentano le donne vittime di omicidio (da 56 a 59) e, se nel 2019 costituivano il 35 percento degli omicidi totali, nel 2020 l’incidenza si attesta al 45 percento.

“La violenza contro le donne continua ad assumere proporzioni inquietanti, ancor più in questi periodi di emergenza sanitaria, con un incremento della violenza all’interno della famiglia – conclude l’assessora Martucci – ci auguriamo che questa iniziativa possa essere strumento di sensibilizzazione contro ogni violenza di genere,  e ricordando a tutte le donne che non sono sole e che è possibile, anche in periodo di lockdown, rivolgersi alle forze dell’ordine o contattare il 1522, il numero verde nazionale anti violenza donne, attivo 24 ore su 24”. Si ringraziano: la stazione Carabinieri di San Michele Salentino e Roberta Natalini, voce narrante.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Contro la violenza sulle donne, il video spot realizzato dal Comune

BrindisiReport è in caricamento