Attualità San Michele Salentino

L'Ala dona 8 tablet a supporto della didattica a distanza per famiglie in difficoltà

Consegnati ieri mattina i dispositivi alla presenza del sindaco Giovanni Allegrini e dell’assessora alla Pubblica Istruzione e Gentilezza, Tiziana Barletta

SAN MICHELE SALENTINO - Offrire alla scuola e alle famiglie un sostegno concreto e immediato per garantire la didattica a distanza ai bambini in difficoltà. Con questo spirito la cooperativa sociale “L’Ala” di Villa Castelli, ha donato ieri mattina ( giovedì 4 marzo 2021) nelle mani del sindaco Giovanni Allegrini e dell’assessora alla pubblica istruzione e gentilezza, Tiziana Barletta, 8 tablet per lo svolgimento delle lezioni a distanza ed evitare così che l’accesso all’educazione e istruzione non sia fattore che acuisce la disparità sociale, soprattutto in questo particolare momento legato all’epidemia da Covid-19 che ha costretto alla chiusura delle scuole e alla riorganizzazione delle lezioni in digitale.

L’iniziativa, insieme a tante altre portate avanti dalla cooperativa sempre a favore di minori, rientra nel bando “Eco 2020” per il contrasto alla povertà educativa minorile promosso dall'impresa sociale con i bambini, del quale “L’Ala” è risultata vincitrice. Questo ha dato, quindi, la possibilità di acquistare 40 tablet che la cooperativa ha deciso di donare, in base al numero degli abitanti, a quei Comuni dove ha prestato servizi. Nel caso di San Michele Salentino, in particolare, “L’Ala” ha organizzato il centro estivo e, pertanto, spiega Leonardo Sarcinella, presidente della cooperativa, “nell’ottica di continuare nelle relazioni che non possono venire meno alla fine del servizio offerto e come segno di riconoscenza verso la comunità di San Michele, abbiamo deciso, nel nostro piccolo, di essere di aiuto e supporto all’ente pubblico, donando 8 tablet a altrettante famiglie con disagi per favorire la didattica a distanza.” I dispositivi digitali saranno consegnati oggi pomeriggio, venerdì 5 marzo, dall’amministrazione con l’ausilio della protezione civile e, nell’individuazione delle famiglie, sono state privilegiate quelle dove ci sono più figli, tutti in età scolare e che necessitano, quindi, di più dispositivi per seguire le lezioni. 

"Ringraziamo la cooperativa L'Ala per aver fatto dono alla nostra comunità di dispositivi mobili che, in questo particolare momento storico,  saranno sicuramente apprezzati da parte degli studenti beneficiari – dichiara l’assessora alla pubblica istruzione e gentilezza, Tiziana Barletta. L'attenzione e sensibilità manifestate dalla cooperativa, soprattutto nei confronti delle famiglie e dei minori, è un esempio significativo di sostegno e supporto socio educativo finalizzato a colmare le profonde differenze e disparità che purtroppo, anche in ambito scolastico, si sono inevitabilmente create. Il lavoro svolto da simili realtà, sempre vicine ai bisogni delle famiglie e dei minori, rappresenta un valido e significativo alleato delle Istituzioni. Per questo siamo loro particolarmente grati.”

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'Ala dona 8 tablet a supporto della didattica a distanza per famiglie in difficoltà

BrindisiReport è in caricamento