San Michele Salentino. Legata, chiusa e abbandonata, cucciola salvata da passanti

Una simil pastorina di pochi mesi è stata trovata in una zona centrale del paese. Ora si chiama Athena ed ha trovato famiglia

SAN MICHELE SALENTINO - Un destino scontato quello di una cucciola simil pastore tedesco che domenica mattina, 14 giugno, è stata abbandonata su un marciapiede di una via centrale di San Michele Salentino. Sono stati dei passanti a salvarla perchè la cucciola era chiusa in una busta di cartone posto all’angolo tra via Balilla e via Duca D’Aosta. "Ma chi ha deciso di farlo non si è accontentato di questo - scrivono i volontari dell'Oipa locale - ha legato le zampe e l'addome e poi chiusa in un sacchetto di cartone per la spesa del supermercato. Una cattiveria gratuita ed ingiustificata verso un essere vivente indifeso che ha conosciuto la paura e la sofferenza sulla propria pelle. Come se non avesse diritto alla vita e alla dignità, in quanto animale".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Fortunatamente una persona ha deciso di non voltarsi dall'altra parte e notando qualcosa agitarsi in quel sacchetto, ha voluto controllato, fino a rendersi conto che si trattava di una cagnolina. Ha contatto l'Oipa per avere direttive sul da farsi e avvertito i vigili urbani. La cucciola è stata trasferita in uno stallo messo a disposizione da un volontario che l'ha portata dal veterinario per un controllo e la sverminazione, si è occupato della toelettatura e tante coccole. Il Comune di San Michele Salentino si è fatto carico delle spese mediche della piccola. Nel frattempo la cucciola, ora Athena, è stata adottata dalla stessa famiglia che l'ha salvata quella domenica mattina. Nei prossimi giorni sarà vaccinata, microcippata e comincerà così una nuova vita. "Non smetteremo mai di stupirci dei livelli di cattiveria che può raggiungere l'essere umano - concludono i volontari Oipa - ma saremo sempre grati a chi non si volta dall'altra parte. Se questa storia ha un lieto fine è proprio grazie a queste persone dal cuore buono. Se trovate un animale in difficoltà, dovete subito avvertire i vigili del posto senza esitare". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragico incidente sulla Brindisi-Bari, muore un motociclista brindisino

  • "Da venerdì scuole chiuse in Puglia": Emiliano firma l'ordinanza

  • Scontro alla zona industriale, giovane motociclista perde la vita

  • Virus: schizzano i contagi, chiuse altre scuole nel Brindisino

  • Trovata morta nell'auto in cui viveva: dramma della solitudine al cimitero

  • Un contributo a fondo perduto fino a 40mila euro per gli artigiani

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BrindisiReport è in caricamento