Sabato, 23 Ottobre 2021
Attualità San Pietro Vernotico

San Pietro, contro l'abbandono dei rifiuti arrivano le "ecoisole": si può conferire h24

Sono state installate in tre punti diversi dell’abitato: in via Pisacane (nelle vicinanze del Palazzetto Comunale), alla via Alcide De Gasperi (nelle vicinanze della scuola) e in Piazza Nuova Europa (Contrada Cicorella)

SAN PIETRO VERNOTICO – Anche a San Pietro Vernotico, come in altri comuni pugliesi, arrivano le isole ecologiche informatizzate per conferire i rifiuti a tutte le ore del giorno e della notte ed evitare abbandoni indiscriminati. Sono state installate in tre punti diversi: in via Pisacane (nelle vicinanze del Palazzetto Comunale), alla via Alcide De Gasperi (nelle vicinanze della scuola) e in Piazza Nuova Europa (Contrada Cicorella).

L’intervento dell’importo complessivo di 101.000 euro è stato interamente finanziato con fondi “Por Puglia 2014-2020. Asse 6.1 Interventi per l`ottimizzazione della gestione dei Rifiuti urbani”,  finalizzati alla realizzazione dei migliori sistemi di raccolta differenziata”. 

Va subito precisato che le tre isole ecologiche, alimentate con pannelli solari, sono videosorvegliate e l’impianto è collegato con il Comando della Polizia locale. Chi conferirà all’esterno dei maxi cassonetti verrà multato. Così come chi le danneggerà. Sulle ecoisole sono state riprodotte immagini significative del territorio e il testo di canzoni di Domenico Modugno.

Potranno conferire 24 ore su 24 i propri rifiuti differenziati,  tutte le utenze “Tari”, previa identificazione attraverso tessera sanitaria o QR Code generato attraverso Smartphone secondo le indicazioni riportate sulle isole o all’indirizzo web https://spv.wasteye.com/city/spv.

I rifiuti conferibili sono carta/cartone, vetro, plastica/metalli (multimateriale leggero), organico, Pet (bottiglie in plastica) e secco residuo. Il controllo da “remoto” tramite App permette di controllare se i cassonetti sono pieni e di conseguenza di scegliere quello vuoto. Anche la ditta, allo stesso modo, può tenere sotto controllo le isole ecologiche e monitorarne il riempimento.

Il Comune di San Pietro Vernotico si è candidato al bando nell’ottobre del 2013 (durante la prima amministrazione Rizzo), ottenendo il finanziamento nel dicembre dello stesso anno. Nel 2014 l’Ente ha sottoscritto il protocollo d’intesa con la Regione Puglia ed è stata indetta la gara ad evidenza pubblica (procedura aperta) per l’affidamento dell’appalto della fornitura di compattatori/raccoglitori domotici per il potenziamento del servizio di raccolta differenziata. Il 6 maggio 2015 c’è stata l’aggiudicazione della gara alla ditta avente diritto per il prezzo di 63.371,28 euro: procedimento che avrebbe dovuto concludersi entro il 31 dicembre del 2015. 

“Dal maggio 2015 in poi nulla accade, tanto che la Regione Puglia trasla il finanziamento di che trattasi nell’ambito dei fondi Por Puglia 2014-2020 –Asse VI - Azione 6.1, a causa della mancata conclusione dell’intervento entro il 31.12.2015. Subentrata l’attuale amministrazione a giugno del 2018, preso atto dell’avvio da parte di Regione Puglia del procedimento di revoca del contributo concesso di 101.000 euro in quanto, nonostante la definizione del procedimento di aggiudicazione, non si era dato seguito al procedimento, grazie al lavoro profuso dall’assessore Arch. Massimo Guerrieri, nel marzo del 2019, veniva evitato il de-finanziamento, trasmettendo un nuovo crono-programma alla Regione e predisponendo il progetto esecutivo a firma del Responsabile del Servizio Ambiente arch. Vanina D’Anna, la quale il 01/06/2021 affidava i lavori alla ditta Dlm Sistemi di Procida Alan da Pulsano (Ta). L’assessore Epifani Gianluca ha fattivamente e per quanto di competenza seguito il procedimento”. Si legge in una nota dell’ammnistrazione. 

“Un risultato importante, non solo sotto il profilo ambientale (ad es. una bottiglia in Pet non finisce mai, entra in un ciclo virtuoso di economia circolare ed è sempre riciclabile), non solo per il miglioramento dei livelli di raccolta differenziata, ma anche in termini di servizi assicurati ai cittadini. Abbiamo rimediato ad un altro danno del passato, evitato il de-finanziamento e consegnato al Paese, grazie ai fondi regionali, strumenti operativi strategici nel settore dei rifiuti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

San Pietro, contro l'abbandono dei rifiuti arrivano le "ecoisole": si può conferire h24

BrindisiReport è in caricamento