menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

S.Pietro, inaugurazione ponte: Emiliano non si presenta in aula consiliare

Era stato invitato dal sindaco Rizzo per la presentazione dell'opera alla comunità, prima dell'incontro sull'ospedale

SAN PIETRO VERNOTICO – Botta e risposta in sedi separate, e a due platee diverse, tra il sindaco del comune di San Pietro Vernotico Pasquale Rizzo e il governatore della Regione Puglia Michele Emiliano sull’inaugurazione del ponte di via Torchiarolo, realizzato nell’ambito di un progetto di consolidamento contro il rischio idrogeologico, già fruibile dal 4 marzo scorso. 

Il consigliere regionale Pino Romano aveva organizzato l’inaugurazione dell’opera con Emiliano e l’ingegnere Elio Sannicandro, giovedì 28 marzo, senza interpellare l’amministrazione Comunale. Il sindaco, interpellato ufficialmente solo due giorni prima, ha invitato il presidente della Regione Puglia nell’aula consiliare per ieri alle 17.30, prima dell’incontro, sempre privato, sull’ospedale Melli, essendo l’opera in questione di proprietà della comunità. Emiliano ha disertato l’invito a causa dei tempi ristretti.

Rischio idrogeologico: riaperta viai Torchiarolo

Ieri il sindaco ha comunque tenuto una conferenza nell’aula consiliare spiegando ai presenti i motivi che lo hanno portato a chiedere un incontro in Comune. Motivi già precedentemente spiegati in una nota stampa. “Le opere pubbliche sono di proprietà della Comunità, una persona, benché svolga un ruolo istituzionale in Regione non può appropriarsi di un bene o farlo proprio e decidere senza neanche interfacciarsi con l’amministrazione comunale. Non fosse altro per organizzare i presidi di sicurezza: per poter garantire la presenza della polizia urbana, della Protezione civile. La comunità è rappresentata dall’amministrazione e dal sindaco. Questa è stata una scorrettezza che una persona che fa politica da una vita non dovrebbe assolutamente porre in essere. Un’amministrazione può essere di qualunque colore politico ma comunque è sempre chi rappresenta tutti i cittadini, e va rispettata per questo. Perché in qualche modo non rispettando il sindaco è come se non stesse rispettando la comunità. Per questo avevo chiesto di accogliere qui il presidente Emiliano, salutarlo e poi sarei stato anche disponibile a spostarmi sul canale non per fare delle inaugurazioni ma per far vedere al presidente Emiliano quello che quando lui era sindaco di Bari, perché queste strutture sono state ideate quando c’era l’amministrazione Vendola, si stava realizzando con fondi regionali e in parte europei”.

aula consiliare san pietro incontro ponte-2

Nella precedente nota, inoltre, Rizzo aveva spiegato che l’opera non è ancora conclusa. “Il primo ponte è stato inaugurato credo nel 2016 od al più nel 2017; il ponte di via Torchiarolo è stato aperto al transito il 4 marzo 2019, e le opere nel canale Infocaciucci non sono terminate. La realizzazione del ponte ha costretto la chiusura di una entrata strategica del Cimitero per evitare pericolo a persone e cose non potendosi consentire un ingresso carrabile ed a raso nel punto di massima velocità in discesa dal ponte”.

“Sarò lieto di invitare, nel giorno che l’illustrissimo presidente riterrà possibile, il dr. Emiliano e l’ing. Sannicandro quando tutte le opere di mitigazione saranno completate ed il ponte avrà tutti i presidi di sicurezza (il Comune si farà carico del costi di progettazione e realizzazione) che oggi non presenta, atteso che solo in quel momento l'intera struttura ideata, voluta e ritenuta necessaria dalla Amministrazione nel 2013, dal dr. Formisano per la Regione Puglia e dal dr. Di SAnto per l’Autorità di Bacino potrà ritenersi conclusa”.  

Emiliano

Emiliano a margine dell’incontro pubblico sull’ospedale Melli tenutosi presso l’auditorium della Chiesa Degli Angeli, ha salutato Rizzo augurandosi di incontrarlo al più presto.  “Tutti parlano in Puglia del commissario per il dissesto Idrogelologico ma pochi sanno che questo commissario sono io. I ponti che abbiamo fatto qui li abbiamo fatti noi, in realtà li ha fatti l’ingegnere Sannicandro, però diciamo che la spinta a cambiare e ad accelerare anche in quello è venuta dalla nostra volontà di impiegare bene il denaro che avevamo a disposizione.

Video 

Non ho avuto la possibilità di farlo perché i tempi non lo hanno consentito ma colgo l’occasione per salutare il sindaco di san Pietro che non vedo l’ora di incontrare e salutare quando sarà il momento o quando deciderà di inaugurare il ponte, visto che non l’abbiamo mai inaugurato, anche perché voglio dargli una mano nel completare le opere nella parte di competenza del Comune”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento