rotate-mobile
Giovedì, 9 Dicembre 2021
Attualità

San Pietro sostiene la candidatura di Mesagne a “Capitale italiana della Cultura 2024"

Il 13 ottobre scorso è stato firmato un protocollo di intesa tra i due Enti per porre in essere fra loro ogni opportuna forma di collaborazione

SAN PIETRO VERNOTICO - Il Comune di San Pietro Vernotico sostiene la candidatura di Mesagne a “Capitale italiana della Cultura 2024”. Il 13 ottobre scorso è stato firmato un protocollo di intesa tra i due Enti. 

Le amministrazioni, come si legge nell’atto, “intendono porre in essere fra loro ogni opportuna forma di collaborazione allo scopo di ottimizzare i rapporti esistenti e di creare e sviluppare tutte le condizioni per la migliore tutela, fruibilità e valorizzazione del patrimonio culturale materiale e immateriale, quale straordinaria risorsa per lo sviluppo sociale ed economico delle rispettive comunità”. 

“Si impegnano a sostenere forme reciproche di collaborazione, fra le quali: attività e interventi di innovazione e di ricerca culturale;  supporto e sostegno allo sviluppo di iniziative di collaborazione tra soggetti imprenditoriali, culturali, artistici, associativi; diffusione, nelle rispettive comunità, della conoscenza del valore storico, urbanistico, architettonico, del territorio; collaborazioni sul tema dell’economia circolare;  ricerca e valorizzazione di modelli innovativi e sostenibile di gestione del patrimonio culturale”. 

“Promozione del turismo e della fruizione culturale “universale” con riferimento alla accessibilità per tutti i gli utenti; perseguimento congiunto degli obiettivi dell’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile”. 

“Le iniziative ed i progetti realizzati nell’ambito di “Mesagne Capitale Italiana della Cultura 2024” saranno contraddistinti dalla collaborazione instauratasi, cui sarà data ampia visibilità con l'obiettivo di rafforzare la valenza dell'impegno congiunto per uno sviluppo culturale innovativo, accessibile e sostenibile”.  

Il Bando Capitale italiana della Cultura è un'iniziativa del Mic – Ministero della Cultura (già Ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo – MiBACT). "Intende sostenere, incoraggiare e valorizzare l'autonoma capacità progettuale e attuativa delle città italiane nel campo della cultura affinché venga recepito, in maniera più diffusa, il valore della leva culturale per la coesione sociale, l'integrazione senza conflitti, la creatività, l'innovazione, la crescita e lo sviluppo economico e infine il benessere individuale e collettivo". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

San Pietro sostiene la candidatura di Mesagne a “Capitale italiana della Cultura 2024"

BrindisiReport è in caricamento