menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lezioni a distanza, Tablet in comodato d’uso per le famiglie in difficoltà

L’iniziativa è stata promossa dall’Istituto comprensivo Ruggero De Simone di San Pietro Vernotico, diretto da Loreta Chirizzi

SAN PIETRO VERNOTICO – Tablet o Notebook in comodato d’uso per le famiglie degli alunni sampietrani che si trovano in difficoltà economiche. L’iniziativa è stata promossa dall’Istituto comprensivo Ruggero De Simone di San Pietro Vernotico, diretto da Loreta Chirizzi.

“Considerata la temporanea sospensione delle attività didattiche, e allo scopo di tutelare il diritto all’istruzione attraverso la didattica a distanza, la nostra Istituzione scolastica metterà a disposizione alcune dotazioni informatiche individuali (Tablet o Notebook), assegnate in comodato d’uso, da destinare agli alunni che si trovino in stato di disagio economico”. Si legge nella circolare.

“Successivamente saranno eventualmente messi a disposizione altri dispositivi che saranno acquistati grazie ai fondi ministeriali previsti dall’art. 120 del D.L. n. 18/2020 per far fronte all’attuale emergenza sanitaria e per consentire alle istituzioni scolastiche statali la prosecuzione della didattica, tramite la diffusione di strumenti digitali per l’apprendimento a distanza”.

I genitori che si trovano nella condizione di non avere alcun dispositivo (Pc fisso o portatile, tablet, smartphone) che consenta l’accesso alle video-lezioni, possono fare richiesta, entro il 2 aprile 2020, di un dispositivo utilizzando il modulo scaricabile qui.

I requisiti

In base alle richieste che perverranno e al numero di dispositivi reperiti, l’Istituzione scolastica cercherà di fornire una risposta ai bisogni emersi, dando priorità: agli alunni H e Dsa certificati, Bes non certificati, secondo le indicazioni dei docenti di sostegno o dei docenti coordinatori di classe. Agli alunni che non dispongono di alcuna strumentazione che permetta l’accesso alla didattica a distanza che hanno altri fratelli/sorelle in età scolare.

“Il dirigente scolastico si riserva di sentire i Consigli di classe interessati al fine di acquisire informazioni in merito al reale fabbisogno di dispositivi da parte dell’utenza. I dispositivi saranno consegnati entro i limiti di disponibilità. I genitori che risulteranno beneficiari saranno contattati e ci si accorderà per la consegna.

All’atto della consegna verrà sottoscritto un contratto di comodato d’uso tra scuola e genitori dove sarà specificato che il dispositivo dovrà essere immediatamente restituito alla riapertura delle scuole, perfettamente integro e funzionante.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Puglia. Wedding: regole sanitarie e "covid manager" per ripartire

social

Festa della mamma: quando si festeggia e perché

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento