Era senza, gli prestano mascherina. Il capotreno lo fa scendere

Il ferroviere, dopo la discussione, ha accusato un malore. Ma si indaga per interruzione di pubblico servizio

SAN PIETRO VERNOTICO - Era salito sul convoglio senza mascherina, e il capotreno lo ha invitato a scendere anche se gli altri passeggeri avevano fornito al giovane il dispositivo mancante. Alla fine il ragazzo ha accettato di lasciare il convoglio, che è rimasto fermo per 30 minuti alla stazione di San Pietro Vernotico, per evitare che la situazione degenerasse.

Il fatto è accaduto questa sera attorno alle 21. Nel frattempo sul posto era arrivata una pattuglia di carabinieri della stazione locale per risolvere la situazione, che vedeva da una parte il personale viaggiante e dall'altra il giovane, il quale tuttavia era regolarmente provvisto di biglietto.

Quando il passeggero ha lasciato la carrozza, il capotreno ha detto di sentirsi male e sul posto è arrivata anche un'ambulanza del 118 per accertare le sue condizioni e prestargli le cure del caso. Ma ora i carabinieri, dopo aver raccolto le testimonianze degli altri viaggiatori che hanno assistito alla scena stanno valutando la sussistenza del reato di interruzione di pubblico servizio (la mezz'ora di ritardo accumulata dal treno), e i comportamenti sia del passeggero sprovvisto di mascherina che dello stesso capotreno.


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meno contagi e meno tamponi nel weekend. Resta alto il numero dei decessi

  • Furti in casa mentre i proprietari dormono, paura nelle campagne

  • Sulla superstrada senza assicurazione e con targhe rubate: inseguimento

  • Coronavirus, risalgono i nuovi positivi e il numero dei decessi

  • Festa di compleanno senza mascherine, ma con petardi: 11 denunce

  • Covid, Puglia: contagi di nuovo in aumento. Emiliano: "Rt pari a 1.06"

Torna su
BrindisiReport è in caricamento