Venerdì, 22 Ottobre 2021
Attualità San Vito dei Normanni

San Vito, riparte il percorso partecipato di rigenerazione urbana

Il Comune ha intercettato 2,4 milioni di fondi europei. Il 24 giugno assemblea pubblica in piazza Leo per definire gli obiettivi

SAN VITO DEI NORMANNI - Il Comune di San Vito dei Normanni in collaborazione con il laboratorio urbano ExFadda si è aggiudicato un finanziamento nell’ambito del bando regionale “#PugliaPartecipa” per la realizzazione di un processo di partecipazione collettiva per la rigenerazione urbana della cittadina. L’obiettivo di questo processo partecipativo – che inizierà il 24 giugno con la prima assemblea pubblica in piazza Leonardo Leo alle ore 20 - è quello di individuare in maniera condivisa destinazioni d’uso, strumenti e modelli di governance del patrimonio immobiliare pubblico disponibile. In particolare, il processo si concentrerà su dieci immobili presenti nel territorio di San Vito. L’esito del processo confluirà in un Regolamento Comunale dei Beni Comuni, utile a facilitare in futuro l’intervento dei cittadini nella gestione dei beni comuni urbani.

Il progetto intende la “rigenerazione urbana” non solo come rigenerazione fisica ma anche come “rigenerazione umana” di una comunità: l’obiettivo è infatti quello di creare dei dispositivi relazionali utili all’attivazione della cittadinanza tutta per la rivitalizzazione dello spazio urbano e l’inversione del trend di spopolamento del territorio, attraverso un utilizzo sostenibile, collaborativo e partecipato di aree degradate ed immobili pubblici in disuso. L’intero processo prevede sopralluoghi aperti alla cittadinanza per visitare gli spazi in questione, diversi momenti di presentazione pubblica dei contenuti e un laboratorio di coprogettazione finalizzato alla stesura della bozza del Regolamento Comunale, da sottoporre successivamente a referendum.

“Santu Vitu Mia Reloaded” è la seconda fase del processo di rigenerazione urbana portato avanti dall’amministrazione comunale di San Vito dei Normanni con l’assessore all’urbanistica arch. Vincenzo Sardelli. La prima, svoltasi da aprile a luglio 2017, ha visto molti cittadini impegnati in un percorso partecipativo utile a individuare una visione di sviluppo per il futuro della comunità? sulla base di processi di ascolto e di osservazione critica, a fornire una serie di indicazioni e a porre dei margini di azione alle attività? dell'amministrazione comunale.

Il percorso si è concluso con la redazione di un Documento Programmatico per la Rigenerazione Urbana, grazie al quale è stato possibile, in sinergia con il comune di Carovigno, redigere la Strategia di Sviluppo Urbano Sostenibile (Sisus) per partecipare al bando pubblico di selezione delle autorità urbane in attuazione dell'Asse Prioritario XII "Sviluppo urbano sostenibile" del P.O. FESR - FSE 2014-2020. Il progetto dei due comuni dell'Alto Salento si è classificato terzo in tutta la regione e ha permesso al Comune di San Vito di intercettare fondi (2.400.000 euro), per la riqualificazione urbanistica, sociale ed economica del proprio territorio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

San Vito, riparte il percorso partecipato di rigenerazione urbana

BrindisiReport è in caricamento