Attualità

Sanità, sciopero infermieri: a Roma anche Nursind Brindisi

Il 15 ottobre la categoria scenderà in piazza per manifestare il crescente disagio per la mancata valorizzazione del nostro lavoro

BRINDISI - "Nursind Brindisi invita tutti gli infermieri a scendere in piazza Monte Citorio il 15 ottobre a Roma per la mancata valorizzazione, per un contratto dignitoso.  Il 15 ottobre la nostra categoria scenderà in piazza per manifestare il crescente disagio per la mancata valorizzazione del nostro lavoro. Una valorizzazione che solo un contratto dignitoso può restituire agli infermieri. Per ricordare ai politici le promesse fatte agli infermieri a Montecitorio: ‘Non ci dimenticheremo di voi’". Lo annuncia Carmelo Villani segretaio territoriale Nursind Brindisi. 

"Nella Legge di Bilancio vogliamo vedere le risorse per la nostra valorizzazione. Una professione salvavita va giustamente remunerata. Gli infermieri sono a fronte di un riconoscimento economico, pronti e preparati ad un ampliamento delle competenze. Un po' come è già, di fatto, avvenuto durante la gestione della pandemia, con la categoria impegnata in qualsiasi settore e reparto ospedaliero".

"Il Nursind, infine, sollecita rivedere i vincoli normativi sulle assunzioni del personale e sul blocco dei fondi contrattuali: nel Patto per la Salute è contemplata la possibilità per le Regioni di un'ulteriore spesa del 2 per cento proprio per i contratti. E' tempo di tradurre questo buon proposito in legge. A Roma, il 15 ottobre, Nursind ci sarà, a rappresentare le richieste degli infermieri". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sanità, sciopero infermieri: a Roma anche Nursind Brindisi

BrindisiReport è in caricamento