Sant'Elia tra rapine e degrado: "Episodi che sembrano non interessare la città"

Al sig. vicario del Prefetto, chiediamo se non si ritiene utile la convocazione del comitato provinciale della sicurezza e dell’ordine pubblico

BRINDISI - È di poche ore fa la notizia della seconda rapina, in un mese circa, ai danni della farmacia di Piazza Raffaello; tra l’una e l’altra rapina ci sono stati altri episodi di che mettono in allarme i cittadini e gli esercenti di attività commerciali (rapina al Penny, incursioni vandaliche al parco Buscicchio e alla pizzeria interna allo stesso parco). 

Tutti questi episodi, come pure altri avvenuti in altre zone periferiche, sembrano non interessare la città, le forze politiche, sindacali, le istituzioni in genere; è stato rifatto qualche marciapiede o qualche piccolo intervento sul manto stradale, ma rimangono i problemi di semplice vivibilità di un quartiere ai margini come Sant’Elia (illuminazione pubblica carente in diversi, strade spesso ritenute degli autodromi). 

A lungo termine si possono sperare in risultati positivi a seguito dell’azione di volenterosi come quella della cooperativa di comunità operante sul parco Buscicchio, ma, nel breve termine, non si ritiene necessaria una maggiore e più incisiva presenza delle forze di polizia, che, sicuramente, in queste ore (per quanto?) è più visibile? 

Al sig. vicario del Prefetto, chiediamo se non si ritiene utile la convocazione del comitato provinciale della sicurezza e dell’ordine pubblico perché venga esaminata la situazione e, nel caso, vengano prese le necessarie misure per cercare di dare un po’ più di sicurezza ai cittadini di Sant’Elia? 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Al sig sindaco, chiediamo quando sarà ripristinata l’illuminazine pubblica in tratti come via Mantegna e, nella stessa, quando saranno installati i limitatori di velocità più volte prospettati o saranno installate telecamere di sicurezza nei punti più a rischio, sia dal punta di vista della sicurezza sia per prevenire l’abbandono di rifiuti che, purtroppo, si notano in diversi punti del quartiere San’Elia (e non solo).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragico incidente sulla Brindisi-Bari, muore un motociclista brindisino

  • Scontro alla zona industriale, giovane motociclista perde la vita

  • Un contributo a fondo perduto fino a 40mila euro per gli artigiani

  • Virus: schizzano i contagi, chiuse altre scuole nel Brindisino

  • Altri 16 alunni positivi nel Brindisino: chiusa una scuola media

  • Covid, l'avanzata del virus in Puglia: aumentano i nuovi positivi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BrindisiReport è in caricamento